Vuelta a España 2016, le pagelle della terza tappa: Froome e Quintana pronti, Contador?

Alberto-Contador-Gianluca-Santo.png

Primo arrivo in salita della Vuelta a España 2016 e subito prime indicazioni sull’arrivo di Mirador de Izaro, un chilometro e 800 metri con pendenze ben oltre il 20%. Vediamo come si sono comportati i protagonisti con le consuete pagelle.

GENIEZ Alexandre, voto 9: corridore solido e molto forte in salita. Va in fuga, si gestisce al meglio e scatena tutti i cavalli sull’ascesa finale per resistere alla rimonta del gruppo. Una vittoria bellissima che impreziosisce una carriera già discreta.

FERNANDEZ Ruben, voto 9: classe 1991, svolge perfettamente il ruolo di gregario per Quintana e Valverde, poi nel finale ha ancora le forze per staccare tutti e andarsi a prendere la maglia di leader della corsa. Potrebbe essere la grande rivelazione di questa Vuelta.

VALVERDE Alejandro, voto 8,5: dopo il podio al Giro e il Tour, è ancora tra i migliori. Chiude sul podio di giornata evidenziando anche una buona gamba nel finale. Lui c’è sempre, difficile possa fare classifica ma intanto è da applausi.

FROOME Chris, voto 7,5: solita condotta di gara per questi finali. Lascia sfogare gli avversari sulle prime rampe, poi rientra con una progressione ottima e chiude quarto. Non sembra aver esaurito le energie e il pensiero della doppietta Tour-Vuelta prende corpo.

CHAVES Esteban, voto 7: lo scorso anno è esploso definitivamente alla Vuelta, oggi è stato tra i più brillanti in salita. Attenzione a lui che dopo il Giro sembra aver ritrovato un’ottima gamba e in ottica vittoria finale non può che essere inserito tra i favoriti.

QUINTANA Nairo, voto 6,5: la Movistar si produce in un forcing estremo, lui non impressiona e nel finale perde qualche secondo da Froome e Chaves. Nulla di che, ma potrebbe essere sintomo di una condizione ancora non eccezionale.

CONTADOR Alberto, voto 5: inizialmente sembra tenere, poi va in difficoltà e cede 30” ai diretti avversari. Dopo un Tour sfortunato la Vuelta non si è aperta nel migliore dei modi. Ci sarà tempo e spazio per recuperare e per provare a vincere un altro grande giro.

FORMOLO Davide, voto 5,5: l’azzurro paga ancora dai migliori su un arrivo che poteva essere adatto alle sue caratteristiche. Non è assolutamente una bocciatura e nelle prossime 18 tappe troverà terreno favorevole.

PELLAUD Simon, voto 7: combattivo, prova la grande fuga in solitaria che però non porta frutti. Tra i protagonisti della tappa.

KRUIJSWIJK Steven voto 4,5: perde un minuto e mezzo e rischia di compromettere sin da subito le possibilità di giocarsi podio e vittoria finale. Di solito tende a crescere ma ha già un ritardo considerevole nella generale.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: @Santo_Gianluca

Lascia un commento

Top