Vuelta a España 2016: Lagutin vince a La Camperona, Quintana stacca Froome ed è leader

Schermata-2016-05-01-alle-15.00.09.png

Ennesima fuga vincente alla Vuelta a España 2016: Sergey Lagutin si è imposto nell’ottava tappa a La Camperona, salita con tre chilometri con una pendenza media oltre il 15% nel finale a caratterizzarla. Tra i big il migliore è stato Nairo Quintana, che ha finalmente trovato le gambe per attaccare e staccare un Chris Froome più fragile che in altre occasioni.

Oltre 180 chilometri di noia: la prima parte di gara è stata utile a definire solamente la figa di giornata e il vantaggio, ampio, con cui avrebbe poi affrontato la salita finale con pendenze costantemente oltre il 10%. Rispetto al plotone si sono avvantaggiati Axel Domont (AG2R), Gatis Smukulis (Astana), Scott Thwaites (Bora-Argon 18), Loic Chetout (Cofidis), Jacques Janse van Rensburg (Dimension Data), Perrig Quemeneur (Direct Energie), Pieter Serry (Etixx-QuickStep), Zico Waeytens (Giant-Alpecin), Sergey Lagutin, Jhonatan Restrepo (Katusha) e Mattia Cattaneo (Lampre-Merida).

Alle loro spalle la BMC ha condotto il gruppo con andatura regolare per tutto il giorno, lasciando agli attaccanti un margine prossimo ai 10′, mentre questi 11 uomini hanno attaccato gli 8 chilometri finali di salita con circa 8′ di margine.

Sin dalle prime rampe della salita, più facili, il colombiano Restrepo ha allungato con i compagni di fuga che non hanno reagito, probabilmente sperando di poter rientrare su questo atleta nelle fasi successive e con pendenze più dure. A 1500 metri dalla conclusione, infatti, il corridore della Katusha è stato ripreso dal gruppo degli inseguitori ridotto a tre sole unità: Serry, Domont e Lagutin, con Quemeneur pochi metri più indietro. Nel finale ottima volata di Lagutin, che ha fatto valere una brillantezza maggiore rispetto agli avversari per vincere davanti a Domont e Quemeneur. Quarto l’azzurro Mattia Cattaneo, in rimonta. 

In gruppo la Movistar ha accelerato non appena entrata nel tratto con le pendenze più dure mettendo subito in difficoltà il leader della corsa Atapuma (BMC) e Chris Froome (Team Sky), che come suo solito non ha forzato nella fase iniziale della salita. Proprio Froome ha provato ad allungare alle porte dell’ultimo chilometro ma Nairo Quintana (Movistar) è riuscito a reagire e rispondere mentre Alberto Contador (Tinkoff) era entrato in difficoltà pochi istanti prima ripreso dal gruppetto degli inseguitori. Sul traguardo, Quintana ha guadagnato la maglia rossa infliggendo un distacco di 25” a Contador e 33” a Froome, che ha pagato all’interno dell’ultimo chilometro dopo aver forzato l’andatura nella fase precedente, e Alejandro Valverde, mentre Esteban Chaves (Orica-BikeExchange) ha perso quasi un minuto. 

LA CLASSIFICA GENERALE AGGIORNATA

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: @Santo_Gianluca

Foto By Katie Chan (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Top