Vuelta a España 2016, Contador: è tempo di rivincita. El Pistolero tende l’assalto alla corsa iberica

CmY-465WIAAo7Do1.jpg

La rabbia covata in questo ultimo mese da Alberto Contador potrà essere sprigionata lungo le strade della Vuelta a España 2016. El Pistolero spagnolo del team Tinkoff andrà a caccia del quarto sigillo nella corsa a tappe iberica, arrivando ai nastri di partenza dopo il ritiro al Tour de France ed il conseguente forfait olimpico.

Conquistata la Vuelta Burgos, Contador cercherà il poker nella sua corsa. Trionfi nel 2008, 2012 e 2014, l’iberico avrà il sostegno della sua squadra costruita interamente per supportarlo in ogni frazione di questa difficilissima Vuelta. Alcuni dei percorsi delle 21 tappe sembrano disegnati appositamente per lui, ma la competizione ed il livello degli avversari sarà altissimo. Contador ne è consapevole: “Ci sono molti finali simili a quelli delle Classiche. Gli organizzatori hanno voluto esaltare la godibilità della corsa. Ogni giorno bisognerà interpretare perfettamente le tappe in quanto gli avversari sono formidabili”.

Alberto ha indubbiamente bisogno anche di un pizzico di fortuna, oltre che della condizione giusta per arginare Chris Froome e Nairo Quintana. Il Tour gli ha voltato le spalle, ma Contador non porta rancore: “Non cerco riscatto dopo quanto capitato in Francia, la Vuelta è un’altra storia”.

Foto: Official Twitter Team Tinkoff

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top