Volley, Olimpiadi Rio 2016 – Italia, prenditi la semifinale! L’ostacolo Iran da battere, è emergenza centrali

Italia-volley-bagher-Rio.jpg

Questa sera (ore 23.00 italiana) l’Italia si gioca un’importantissima fetta di medaglia alle Olimpiadi di Rio 2016. La nostra Nazionale di volley maschile scenderà in campo al Maracanazinho per affrontare l’Iran nei quarti di finale, prima partita ad eliminazione diretta e da sempre il grande spartiacque dei Giochi Olimpici: vinci ed entri in zona medaglie, perdi e sei all’Inferno.

Gli azzurri hanno vinto la Pool A e si presentano da favoriti contro i persiani, capaci di concludere al quarto posto l’altro girone battendo solo Egitto e Cuba. Attenzione però a non sottovalutare gli uomini di Lozano: sono ostici, combattivi, giocano bene a muro e in difesa, possono vantare l’estrosa regia di Maruouf e spesso hanno messo in crisi le grandi. Sono alla loro prima Olimpiade, si sono qualificati attraverso l’ultimo torneo di Tokyo, ultimo precedente due mesi fa a Teheran e schiacciante vittoria dei nostri ragazzi.

L’Italia ha timore che succeda, a parti inverse, quanto capitato a Londra 2012: la squadra di Berruto disputò un pessimo girone eliminatorio, affrontò i lanciatissimi USA e a sorpresa vinse. Noi oggi proveremo a non essere gli States di quel giorno…

 

La banda Blengini è però seriamente incerottata. Portare solo tre centrali a Rio si è rivelato un grave errore che ora rischia di pesare sull’intera economia del torneo. Matteo Piano è seriamente infortunato al polpaccio, i medici stanno provando a recuperarlo ma certamente non sarà in campo contro l’Iran. Non sta benissimo nemmeno capitan Emanuele Birarelli che paga la distorsione capitatagli contro gli USA e che fatica a tornare a pieno regime. Stasera dovrebbe però esserci per affiancare Simone Buti ed evitare di giocare ancora con lo schiacciatore Oleg Antonov adattato per l’occasione al ruolo come invece era successo contro il Canada.

Fa paura più la situazione in casa nostra che l’avversario di turno. Proveremo a metterci una pezza affidandoci alle bordate di Ivan Zaytsev, a un Osmany Juantorena in stato di grazia, all’equilibrio che Filippo Lanza fin qui è riuscito a dare, oltre che all’abilità di Simone Giannelli in regia (oggi altro grande duello nel suo ruolo) e ai voli di Massimo Colaci, fin qui impeccabile.

Il nostro sestetto si presenta dopo aver espresso grande gioco durante l’intera settimana, dominando tutti i big match giocati (Francia, Brasile, USA), dimostrando grande tenuta mentale e un gioco continuo, efficace, redditizio e d’eccellenza in tutti i fondamentali. Stasera bisognerà insistere parecchio sul servizio per mettere in crisi la difesa avversaria che potrà così faticare in fase di contrattacco. Attenzione ai loro muri, quindi occhio a giocare sul mani fuori e ad aggirare bene l’ostacolo.

 

Lascia un commento

Top