Volley maschile, Olimpiadi Rio 2016 – Italia, ora puoi vincere il girone? Il Brasile grande ostacolo per un quarto più “facile”

Juantorena-Piano-Giannelli.jpg

Dopo le belle vittorie su USA e Francia, l’Italia può sperare di vincere il proprio girone alle Olimpiadi 2016? La risposta è affermativa. Concludere la Pool A al primo posto agevolerebbe, sulla carta, il prosieguo del torneo a cinque cerchi. Le due formazioni che conquisteranno i due raggruppamenti, infatti, incontreranno le quarte classificate dell’altro gruppo ai quarti di finale: teoricamente un accoppiamento comodo per volare subito in zona medaglia.

Tutto in linea ipotetica perché ormai non c’è più nulla di sicuro nella pallavolo. Lo abbiamo visto anche al Maracanazinho: il Canada che batte gli USA, il Messico che “ruba” un set al Brasile, l’Argentina che sconfigge la Russia. Insomma le sorprese non sono mancate in queste prime due giornate.

 

Questa è la classifica della Pool A dopo due giornate: Italia 2 vittorie (6 punti), Brasile 2 vittorie (6 punti), Francia 1 vittoria (3 punti), Canada 1 vittoria (3 punti), USA 0 vittorie (0 punti), Messico 0 vittorie (0 punti).

La sensazione è che il primo posto venga messo in palio nello scontro diretto tra Italia e Brasile, in programma domenica 14 agosto alle 03.35 di notte (orario italiano). Gli azzurri potrebbero presentarsi all’appuntamento con 3 vittorie all’attivo (la sfida al Messico di domani sera non può essere un problema) mentre i verdeoro dovranno vedersela in precedenza con gli USA che, dopo le due sconfitte iniziali, sono costretti a vincere per rimanere in corsa.

L’Italia chiuderà la propria avventura affrontando il Canada, nella stessa giornata in cui il Brasile si ritroverà davanti l’ostica Francia che potrebbe anch’essa essere in corsa per il primo posto se dovesse battere USA e Canada nei prossimi due incontri.

 

Chi affronteremmo vincendo il girone? Difficile dirlo ora, visto quanto sta succedendo nella Pool B con la sorpresa Argentina e le difficoltà di Russia e Polonia ma sulla carta dovrebbe essere l’Iran la quarta formazione. La sfida ai persiani non sarebbe certamente semplice ma Mousavi e compagni non possono fare paura a Zaytsev e compagni. Alle Olimpiadi non va sottovalutato nessuno ma…

 

stefano.villa@oasport.it

Lascia un commento

Top