Volley femminile, Olimpiadi Rio 2016 – L’Italia lotta, USA superiori: quarta sconfitta consecutiva

Italia-volley-Russia-Grand-Prix.jpg

L’Italia di volley femminile incappa nella quarta sconfitta consecutiva alle Olimpiadi di Rio 2016. Al Maracanazinho le azzurre mettono in difficoltà gli USA ma alla lunga le Campionesse del Mondo prevalgono per 3-1 (25-22; 25-22; 23-25; 25-20).

La nostra Nazionale, già eliminata dai Giochi Olimpici dopo le tre sonore sconfitte maturate nelle precedenti uscite (un triplo 3-0 inflittoci da Serbia, Cina e Olanda), reagisce e prova a riscattare le brutte figure del recente passato. Le ragazze di Bonitta ci riescono conquistando un set contro la corazzata a stelle e strisce: considerando la nostra situazione attuale è davvero grasso che cola.

L’Italia rimane ancora a 0 vittorie nella classifica della Pool B ma almeno ha portato a casa il primo parziale di questa sciagurata spedizione, già la peggiore della nostra storia. Tra due giorni torneremo in campo per affrontare il Porto Rico nell’ultimo incontro della fase a gironi: una partita da vincere a tutti i costi per salvare la faccia.

 

Marco Bonitta, alla sua penultima uscita da Commissario Tecnico, ha cambiato più volte la formazione. Ha schierato lo stesso sestetto titolare delle precedenti partite con Alessia Orro in cabina di regia, Paola Egonu opposto, Antonella Del Core e Miriam Sylla di banda, Cristina Chirichella e Martina Guiggi al centro, Monica De Gennaro il libero.

Leo Lo Bianco è entrata a metà dei vari set, Sylla è stata sostituita da Ortolani a metà del secondo set al pari di Guiggi che è stata rimpiazzata da Anna Danesi. La reazione è stata squisitamente di carattere perché tecnicamente purtroppo non ci siamo ancora. Top scorer la solita Paola Egonu (20 punti, 3 muri), l’unica azzurra a salvarsi a queste Olimpiadi.

L’Italia ha stampato a terra addirittura 14 muri ma non sono bastati per fermare le bocche da fuoco statunitense: Kimberly Hill (12), Foluke Akinradewo (14), Karsta Lowe (14), Kelsey Robinson (8), Rachel Adams (10). Gli USA infilano così il quarto successo nel torneo e ipotecano la vittoria del girone davanti a Serbia, Cina e Olanda.

 

Lascia un commento

Top