Volley femminile, Olimpiadi Rio 2016: disastro Brasile! La Cina passa al Maracanãzinho

cina-rio-2016-pagina-fb-volleyball-china.jpg

Si conclude nel peggiore dei modi, ai quarti di finale, l’avventura della nazionale brasiliana nel torneo di pallavolo femminile, dopo la sconfitta per 3-2 (15-25, 25-23, 25-22, 22-25, 15-13) maturata contro la Cina, avversario sulla carta non troppo irresistibile.

Nel primo set, le carioca partono a razzo, portandosi a condurre 5-1, approfittando dei numerosi errori delle asiatiche. Il tempo scorre e le ragazze di Jose Roberto Guiramaes allargano nuovamente il gap, acciuffando il +10 con la schiacciata di Fabiana, che vale il 20-10. Gestire la gara a questo punto è un gioco da ragazzi e Thaiza Menezes chiude agevolmente sul 25-15 la prima frazione di gioco.

Nella ripresa le padrone di casa proseguono il loro buon momento, portandosi sull’11-6, prima di subire la rimonta cinese, che ristabilisce la parità sull’11-11 e poi sul 14-14. Il Brasile prova nuovamente un allungo, ma viene prontamente fermato dalla reattività della Cina. Si va allora sul 23-23, dove Zhu Ting pareggia il conto dei set, attraverso un muro ed una schiacciata vincente.

Nella terza frazione le due formazioni cercano di prendere il largo, ma la situazione non si smuove da un sostanziale equilibrio, che s’interrompe solamente col parziale di 3-0 della Cina, il quale vale il 23-19. E’ ancora una volta la schiacciatrice del VakıfBank Spor Kulübü Zhu Ting a decidere il parziale, col punto del 25-22.

Il quarto set ha visto le asiatiche per la prima volta condurre le danze, ma la spike di Fabiana permette il sorpasso alle verde-oro sul 15-14. Le rosse, oggi in tenuta blu, non riescono più a recuperare il distacco, permettendo a Thaiza e compagne di pareggiare sul 2-2 (25-22).

Il golden set si gioca punto a punto, con Zhu Ting a regalare il primo doppio vantaggio alla sua squadra sul 9-7. Le brasiliane impattano sul 10-10, ma questo sarà l’ultimo momento di equilibrio, prima della chiusura definitiva della contesa sul 15-13 in favore della Cina.

Il Brasile perde dunque una medaglia molto importante, e sulla quale si posavano le certezze del popolo sportivo carioca. Un piccolo Maracanãzo, e non solo per il nome del palazzetto, che dopo l’eliminazione di Marta e compagne dal torneo di calcio femminile rischia di rovinare con un effetto “a valanga” l’intera esperienza olimpica dei verde-oro negli sport di squadra.

Foto: pagina Facebook Volleyball China

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top