Vela, Olimpiadi Rio 2016: le regate di giovedì 11 agosto. Tartaglini (RS:X) difende la leadership, Nacra 17 per il riscatto

10151157_759103347456809_1776666728_n.jpg

Quarta giornata di competizioni, per la vela olimpica a Rio de Janeiro. Anche oggi è in programma una ricca serie di regate nella baia di Guanabara, con in acqua le flotte del singolo Finn (quinta e sesta prova), dei doppi 470 (uomini e donne, terza e quarta prova), del catamarano misto Nacra 17 (terza, quarta, quinta e possibilmente sesta prova) e delle tavole RS:X, sia uomini che donne (settima, ottava e nona prova). Riposano i singoli Laser Standard e Laser Radial, mentre i doppi acrobatici 49er (uomini) e 49er FX (donne) inizieranno la loro Olimpiade domani.

Occhi puntati su Flavia Tartaglini. La windsurfer romana è in testa alla classifica dell’RS:X con un punto di vantaggio sulla francese Picon e sei sulla giovane russa Elfutina, quindi oggi dovrà difendere la preziosa ed incoraggiante leadership, magari provando anche l’allungo. Se il trend e la forma saranno gli stessi di martedì (ieri risposo), ci sarà ancora da divertirsi…

Giorgio Poggi (Finn) ha disputato fin qui una buona Olimpiade, essendo nella top-10 di una delle classi più competitive di questi Giochi; l’espertissimo velista ligure è a 13 punti dal podio virtuale, mentre in testa stanno dando spettacolo lo sloveno Zbogar e il britannico Scott. Scontro fra titani, Giorgio resisti e insisti…

470. Nessun italiano in gara tra gli uomini, esperienza tutta da godere e prendere come prezioso input futuribile, invece, per le nostre Berta/Sinno. Dopo il mezzo disastro di ieri (13-19, terzultime), le giovani azzurre proveranno a risalire qualche posizione in classifica.

Chiusura per la nostra imbarcazione-ammiraglia, il supercatamarano degli “ingegneri volanti”, Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri. Ieri il tandem genoveronese ha un po’ deluso le aspettative (10-12, tredicesimi nella overall), quindi oggi i due italiani dovranno assolutamente tentare il riscatto per avvicinare quella zona-podio prefissata alla vigilia dei Giochi. Se le condizioni meteo, ieri avverse, lo permetteranno, andranno in scena addirittura quattro regate in data odierna: si preannuncia dunque una giornata nodale, per l’affascinante classe Nacra 17.

giuseppe.urbano@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina FB Federvela

Lascia un commento

Top