Tuffi, Olimpiadi Rio 2016 – Tania Cagnotto e Maria Marconi, l’unico rischio oggi è il meteo

Acqua-verde-Rio-2016-foto-orla-chennaoui-twitter-1.jpg

Fa freddo e piove speso a Rio 2016: non il classico cliché dell’Olimpiade estiva e assolata e neanche la miglior condizione possibile per disputare le gare di tuffi, per di più se l’impianto è scoperto. Negli ultimi giorni, inoltre, l’acqua della piscina del Maria Lenk Aquatic Center è diventata verde: si sono infatti rotti i filtri e Tania Cagnotto su Twitter ha eloquentemente commentato: “Abbiamo provato anche l’ebrezza di tuffarci in un lago oggi. Che schifo“.

Tutto questo rischia dunque di condizionare le prestazioni degli atleti, anche i più forti, facilmente indotti all’errore. Lo si è capito fin dalla prima finale, quella dei 3 metri sincro femminile, che pur rispettando le previsioni della vigilia (ma non è stato così, poi, negli eventi a seguire) ha contato numerose imprecisioni anche di tuffatrici di alto livello, da Jennifer Abel (doppio e mezzo indietro carpiato) alla fuoriclasse azzurra (triplo e mezzo avanti carpiato), comunque argento insieme a Francesca Dallapè.

Proprio Abel e Cagnotto da oggi (20.30 italiane) inizieranno il loro duello per il podio individuale dal trampolino con la finale prevista domenica sera alle 21. Al momento si gareggia per il bronzo: “scontata”, davanti, la doppietta cinese con He Zi e Shi Tingmao. Ma Rio 2016 può essere l’Olimpiade delle sorprese, un po’ per tutti. E allora fin da stasera non bisognerà abbassare la guardia per entrare nella semifinale a 18 di domani. Il compito sembra più che alla portata sia per la bolzanina (le cui rivali principali, oltre alla Abel, saranno anche le australiane Maddison Keeney ed Esther Qin, l’altra nordamericana Pamela Ware e la russa Nadezhda Bazhina), che per l’altra azzurra al via, Maria Marconi, che tuttavia negli ultimi mesi è stata frenata da numerosi problemi fisici e la cui tenuta atletica sarà dunque tutta da valutare.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Twitter Orla Chennaoui

Lascia un commento

Top