Tuffi, Olimpiadi Rio 2016: solo un’europea in finale nella piattaforma femminile. Guida Si Yajie

Tonia-Couch-tuffi-foto-pagina-facebook-diving-world-series-dubai-deepbluemedia.jpg

Senza l’azzurra Noemi Batki, eliminata ieri al primo turno con il 26° punteggio, si è svolta oggi la semifinale della piattaforma femminile olimpica che ha premiato verso l’atto conclusivo che assegnerà le medaglie (stasera alle 21) ben 11 atlete non europee su 12.

Non che sia del tutto una novità, del resto, ma fa sicuramente impressione – confrontando il podio dei 3 metri maschili con Jack Laugher e Patrick Hausding a medaglia – vedere la sola britannica Tonia Couch (decima, 318 punti) provare a lottare contro asiatiche, americane e oceaniche. Il livello medio è sempre più alto e, se insieme all’italiana si è fermata in eliminatoria anche la francese Laura Marino, ha chiuso sorprendentemente al 14° posto la campionessa continentale Yulia Prokopchuk (Ucraina), che a Londra 2016 aveva vinto con 385.90 punti ma che è adesso stata incapace di andare oltre quota 300.65 mostrando le stesse difficoltà accusate ieri.

Per l’oro è favorita la cinese Si Yajie, ancora prima senza errori: 389.30 punti, stasera, le permetteranno sicuramente di salire sul podio. Alle sue spalle una parziale rivelazione come la statunitense Jessica Parratto (367), terza l’altra cinese Ren Qian (362.40) che a metà gara ha sbagliato il triplo e mezzo indietro raggruppato. Apertissima comunque la lotta per le medaglie, che oltre al bronzo in carica Pandelela Pamg Rinong (Malesia) comprenderà anche l’australiana Melissa Wu, le canadesi Meaghan Benfeito e Roseline Filion e, come possibili outsider, la nordcoreana Kim Un Hyang e la baby giapponese Minami Itahashi.

I RISULTATI COMPLETI

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook World Series Fina Diving Dubai/DeepBlueMedia

Lascia un commento

Top