Tuffi, Olimpiadi Rio 2016: prepariamoci a molte sorprese

Maria-Lenk-Aquatic-Center-Rio-2016-tuffi-e-nuoto-sincronizzato-foto-rio-2016.jpg

Vero è che, alla fine, il podio ha rispettato i pronostici: Cina-Italia-Australia con il Canada quarto, praticamente ciò che si diceva alla vigilia con le asiatiche inarrivabili e le altre tre nazioni a giocarsi due posti sul podio. Eppure la prima gara dei tuffi a Rio 2016, culminata con la medaglia d’argento di Tania Cagnotto e Francesca Dallapè, ha fatto capire che sarà una settimana probabilmente ricca di sorprese. Perché l’impianto olimpico scoperto può disturbare gli atleti e, soprattutto, portare a qualche errore di troppo. Anche i punteggi finali, infatti, sono stati inferiori rispetto alla media.

Ha sbagliato per esempio la canadese Jennifer Abel, scarsa in ingresso nel doppio e mezzo indietro carpiato, mentre Pamela Ware è entrata abbondante nel triplo e mezzo avanti che ha spento ogni sogno di gloria delle nordamericane sempre sul podio dal 2013 in poi nei grandi eventi. Del resto pure Tania Cagnotto, nelle interviste di rito, ha fatto mea culpa dichiarando: “Sul trampolino soffro tanto e oggi, di nuovo, sul triplo e mezzo avanti, con tutta l’esperienza che ho, sono riuscita a prendere il contraccolpo. Ero troppo agitata“.

Svariati anche gli errori delle altre coppie, dall’Australia partita a rilento nei tuffi obbligatori fino a Germania, Malesia e Gran Bretagna (fino all’ultimo in corsa per il podio), per non parlare del Brasile presente solo in quanto paese ospitante lontano anni luce dagli standard olimpici. Insomma, forse è presto per tirare un bilancio, ma da trampolini e piattaforme potrebbe davvero diventare un’Olimpiade “strana” con colpi di scena e risultati a sorpresa. Magari anche punteggi bassi, il che senza dubbio sarebbe un vantaggio Tania Cagnotto nella corsa alla medaglia individuale da 3 metri (finale domenica 14 agosto alle 21 italiane). Già stasera, alla stessa ora, vedremo cosa accadrà nell’equilibrato sincro 10 metri maschile.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Rio 2016

Lascia un commento

Top