Tiro con l’arco, Olimpiadi Rio 2016: l’Italia difende il titolo in una combattuta gara maschile a squadre

Fitarco_Arco_Galiazzo_Nespoli_Pasqualucci.jpg

Dodici squadre e soltanto tre medaglie in palio.

Inizia con il botto il programma del tiro con l’arco alle Olimpiadi di Rio 2016, che nella giornata di domani assegnerà il primo titolo in gioco: quello della gara a squadre maschile, dove l’Italia difende l’oro conquistato a Londra 2012.

Per arrivare al meglio al 6 agosto però, sarà necessario che i tre arcieri azzurri Nespoli-Pasqualucci-Galiazzo svolgano un round di qualificazione, nella giornata odierna a partire dalle h 14 italiane, davvero all’altezza.

Qualificarsi fra le prime quattro nazioni assolute del ranking generale consente infatti di ottenere un vantaggio non da poco: quello di saltare gli ottavi di finale e di piazzarsi da subito nella griglia dei quarti.

Una condizione che però non è necessaria per vincere. Quattro anni fa, il trio formato da Nespoli-Frangilli-Galiazzo, ottenendo la sesta posizione complessiva, fu costretta a partire dalla base eliminando nell’ordine Taipei e Cina per poi arrivare alla semifinale vinta 217-215 contro il Messico ed alla finalissima che ci regalò l’oro vinta sugli USA per 219-218, grazie alla freddezza di Michele Frangilli che non sarà presente a questa edizione dei Giochi.

Ai nastri di partenza la compagine favorita sarà certamente quella coreana, formata da Kim-Ku-Lee, ma altre nazioni vorranno certamente dire la loro. E’ il caso ad esempio degli States vicecampioni olimpici, con Ellison-Garrett-Kaminsky, o dei team europei come Spagna, Garcia-Fernandez-Rodriguez-, e Francia, Daniel-Plihon-Valladont; senza dimenticare le possibili sorprese asiatiche come la Malesia, Kamaruddin-Mohamad-Nor Hasrin.

Per l’Italia l’obiettivo del podio sarà quindi arduo considerando anche il rendimento deficitario nel 2016, ma il tiro con l’arco ci ha insegnato spesso che in una giornata tutto può cambiare.
Foto: Fitarco

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

michele.cassano@oasport.it

Lascia un commento

Top