Tiro con l’arco, Olimpiadi Rio 2016: l’analisi del tabellone femminile a squadre e individuale

Claudia_Mandia_Fitarco_Arco.jpg

Dopo la conclusione del ranking round di qualifica nel tiro con l’arco femminile, alle Olimpiadi di Rio 2016, è già tempo per le migliori arciere del mondo di pensare alle gare a squadre ed al torneo individuale nel contesto a Cinque Cerchi del Sambodromo.

Andiamo a vedere quali sono le insidie dei vari tabelloni in chiave azzurra:

GARA A SQUADRE
Affrontare il Brasile negli ottavi di finale del torneo per nazioni potrebbe rivelarsi, con le dovute attenzioni, anche una fortuna per il trio Boari-Sartori-Mandia. L’eventuale quarto di finale poi, con la Cina, si preannuncerebbe come una sfida davvero imprevedibile; senza pensare troppo avanti, magari, ad una possibile semifinale contro la Russia, che nella sua parte di tabellone dovrà domare o India o Colombia.

TORNEI INDIVIDUALI
Lucilla Boari:
con il settimo posto ottenuto nelle qualifiche, la lombarda si è guadagnata la parte bassa del tabellone, dove affronterà ai 1/32 l’abbordabile australiana Alice Ingley. Ai 1/16 poi, qualora l’avventura dovesse proseguire, all’orizzonte si preparano o la padrona di casa Ane Dos Santos o la giapponese Saori Nagamine, mentre l’idea di un ottavo di finale prestigioso potrebbe vedere la Boari sfidare la britannica Naomi Folkard.

Guendalina Sartori: piazzandosi in 13a casella, la veneta è stata inserita nella parte alta della griglia individuale. In dote ai 1/32 di finale c’è la colombiana “scorbutica” Carolina Aguirre e in un eventuale 1/16 di finale o la georgiana Kristine Esebua o l’indiana Deepika Kumari. Poteva andare meglio alla nostra capitana, ma anche peggio. Il traguardo degli ottavi infatti potrebbe voler dire un duello contro la rappresentante di Taipei Ya-Ting Tan.

Claudia Mandia: la 46a posizione in graduatoria la mette già in una posizione di grande difficoltà. Ai 1/32 di finale, ecco subito la forte statunitense Mackenzie Brown, mentre un eventuale 1/16 di finale sarebbe contro la più che quotata finlandese Taru Kuoppa. Accoppiamenti di ferro per la campana che, se dovesse superare questo girone dantesco, avrebbe agli ottavi di finale la proibitivissima sudcoreana Bo Bae Ki, oggi terza in qualifica.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

michele.cassano@oasport.it

Foto: Fitarco

Lascia un commento

Top