Tiro con l’arco, Olimpiadi 2016: Ital-donne, che peccato! Il podio era davvero vicino, ma il futuro è roseo

World-Archery_Arco_Mandia_Sartori_Boari.jpg

Una medaglia mancata di poco procura disperazione, ma guardando all’orizzonte il quarto posto della squadra femminile di tiro con l’arco non può che essere accolto con positività.

Sartori-Boari-Mandia sono andate ad un passo dalla finalissima per l’oro e nel match valevole per il bronzo hanno comunque reso la vita difficile alle rappresentanti di Cina Taipei.

A livello di squadre femminili, in un torneo olimpico, questo è il risultato più alto della storia amplificato dal fatto che nessuna delle tre protagoniste aveva mai partecipato in precedenza ad un appuntamento a Cinque Cerchi.

L’età poi è dalla loro: la Sartori compirà oggi 28 anni, la Mandia è nata nel 1992 e Lucilla Boari addirittura è classe 1997.

Il futuro a livello femminile sembra essere quindi roseo.

E poi da domani ci sono sempre gli scontri individuali, dove le azzurre cercheranno di fare più strada possibile.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

michele.cassano@oasport.it

Foto: World Archery Credit

Lascia un commento

Top