Tiro a volo, Olimpiadi Rio 2016: Svensson-Nilsson per riportare la Svezia sul podio 36 anni dopo

599875_333922956687381_1236413748_n.jpg

Da sempre specialità prediletta dai tiratori scandinavi, la prima giornata di Rio ha visto il percorso netto dello svedese Marcus Svensson che con il suo 75/75 ha eguagliato il nostro Massimo Fabbrizi nel trap. Non una sorpresa per questo 26enne che dimostra ancora una volta l’ottimo feeling con l’impianto carioca dopo il trionfo nella preolimpica. Se prendiamo in considerazione anche l’ottimo 74/75 del connazionale Stefan Nilsson, ci sono buone probabilità di vedere la bandiera svedese sul podio a cinque cerchi a 36 anni di distanza dall’argento di Lars-Göran Carlsson.

Curioso inoltre notare come gli argenti olimpici da Atene 2004 a Londra 2012 se li siano spartiti la Finlandia con Marko Kemppainen, la Norvegia con Tore Brovold e la Danimarca con Anders Golding. A mancare all’appello è proprio la famosa croce scandinava gialloblu.

L’albo d’oro olimpico dello skeet (qui la situazione dopo tre serie)

2012 USA Vincent Hancock DEN Anders Golding QAT Nasser Al-Attiya
2008 USA Vincent Hancock NOR Tore Brovold FRA Anthony Terras
2004 ITA Andrea Benelli FIN Marko Kemppainen CUB Juan Miguel Rodríguez
2000 UKR Mykola Milchev CZE Petr Málek USA Todd Graves
1996 ITA Ennio Falco POL Mirosław Rzepkowski ITA Andrea Benelli
1992 CHN Zhang Shan PER Juan Jorge Giha, Jr. ITA Bruno Mario Rossetti
1988 GDR Axel Wegner CHI Alfonso de Iruarrízaga ESP Jorge Guardiola
1984 USA Matt Dryke DEN Ole Riber Rasmussen ITA Luca Scribani Rossi
1980 DEN Kjeld Rasmussen SWE Lars-Göran Carlsson CUB Roberto Castrillo
1976 TCH Josef Panáček NED Eric Swinkels POL Wiesław Gawlikowski
1972 FRG Konrad Wirnhier URS Yevgeny Petrov GDR Michael Buchheim
1968 URS Yevgeny Petrov ITA Romano Garagnani FRG Konrad Wirnhier

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top