Tiro a volo, Olimpiadi Rio 2016: quadriennio magico per Chiara Cainero, di nuovo sul podio otto anni dopo

Chiara-Cainero-tiro-a-volo-foto-fb-Benelli.jpg

Un argento che si aggiunge alla collezione. Come a Pechino 2008 Chiara Cainero precede la fuoriclasse statunitense Kimberly Rhode, una delle poche tiratrici con una bacheca più ricca rispetto alla friulana.

Una medaglia certamente non scontata ma per certi versi prevista per quanto fatto vedere nel quadriennio dalla campionessa della Forestale. Il percorso di avvicinamento a Rio 2016 è stato travolgente, per certi versi simile a quello dei Giochi cinesi. Tra il 2005 e il 2008 l’azzurra si portò infatti a casa due titoli europei, due medaglie iridate e ben sei podi in Coppa del mondo. A partire dal 2013 la skettista classe 1978 si è aggiudicata lo stesso numero di podi in Coppa e ben tre titoli continentali.

Piattelli rotti che hanno dato qualche certezza in più rispetto a Londra 2012, quando finì quinta. Quei Giochi londinesi a Chiara non andarono giù. Glielo si leggeva negli occhi, oppure sentirla parlare due minuti: voleva tornare sul podio olimpico. Non ancora sazia dell’oro di Pechino, dei due podi mondiali, dei cinque trionfi europei e di ben 16 podi in Coppa del mondo, la tiratrice che nel frattempo è diventata mamma del piccolo Edoardo ha centrato l’ennesimo obiettivo. Ora, per essere pignoli, manca soltanto l’oro iridato.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

 

 

Lascia un commento

Top