Tiro a volo, Olimpiadi Rio 2016: Fabbrizi & Pellielo, è il vostro giorno

PellieloFabbrizi-tiro-a-volo.jpg

Due fuoriclasse a caccia di quell’oro olimpico che in Italia manca da Los Angeles 1984. Sono passati 32 anni da quando Luciano Giovannetti si sedette per la seconda volta sul trono a cinque cerchi del trap maschile. Oggi Massimo Fabbrizi e Giovanni Pellielo hanno la possibilità di riportare il tricolore sul gradino più alto del podio dopo tre argenti consecutivi.

PELLIELO PRESENTE In stagione aveva mancato ben 34 piattelli dei 375 totali tra Coppa del mondo ed Europei. Nella preolimpica di Rio terminò addirittura 50°, il peggior risultato in Coppa del mondo nella sua immensa carriera. Tre volte sul podio nelle sei precedenti rassegne a cinque cerchi (Sydney, Atene e Pechino), Giovanni Pellielo ha tuttavia raddrizzato la mira nella prima giornata di Rio 2016, mancando appena due piattelli nelle tre serie di qualificazione. Risultato di spessore inferiore soltanto al percorso netto di un scatenato Massimo Fabbrizi. 

PERFETTO Spettacolare Il carabiniere di Monteprandone che non ha mancato nemmeno uno dei 75 bersagli. Immune davanti al vento che ha condizionato la gara di tanti avversari (il campione olimpico di Londra Giovanni Cernogoraz si trova a -8),  il marchigiano dovrà ora confermare quanto di buono fatto ieri per entrare tra i migliori sei tiratori olimpici e provare a fare meglio di Londra 2012. Ancora cinquanta piattelli e conosceremo il verdetto.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

 

Lascia un commento

Top