Tiro a segno, verso Tokyo 2020: i talenti azzurri su cui puntare nel prossimo quadriennio

Monna_Torracchi_Bertaiola_Tiro-a-segno_ISSF_Voice-2-Media.jpg

I Giochi Olimpici di Rio 2016 si sono appena conclusi, ma per il tiro a segno italiano è già tempo di guardare al futuro e iniziare a focalizzare in lontananza le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Andiamo quindi a vedere quali sono i talenti giovanili che nel prossimo quadriennio potrebbero entrare a far parte della nazionale azzurra.

UOMINI

CARABINA:
i nomi di Simon Weithaler e Lorenzo Bacci sono certamente quelli più accreditati per andare a raccogliere, e farne contestualmente parte della nazionale, “l’eredità” di Marco De Nicolo e Niccolò Campriani; vista anche l’esperienza maturata negli ultimi diciotto mesi con più di qualche apparizione in Coppa del Mondo e in gare internazionali di prestigio. Senza dimenticare un prospetto interessante come Giuseppe Pio Capano.

PISTOLA: l’abbondanza non manca. In rampa di lancio per entrare in pianta stabile nella nazionale maggiore c’è il campano Dario Di Martino, ma attenzione anche ad Alessio Torracchi ed all’emergente Paolo Monna che nell’anno solare in corso hanno saputo centrare risultati di livello assoluto a livello giovanile dimostrando di essere pronti – a breve – per il grande salto.

DONNE

CARABINA: le speranze attualmente più spendibili per l’Italia hanno il nome ed il cognome della calabrese Maria Schiava, che l’anno scorso ha già esordito anche in Coppa del Mondo. Dietro di lei da tenere in conto c’è sempre il talento di Martina Ziviani, capace nel 2014 di vincere l’argento giovanile mondiale nella gara ad aria compressa da distanza 10m.

PISTOLA: per l’Italia il settore della pistola femminile è quello che storicamente presta maggiormente il fianco alle difficoltà, ma l’ecletticità e la bravura di Rebecca Lesti lasciano attualmente intravedere un futuro di speranza per il comparto che attualmente vede solo Susanna Ricci e Maura Genovesi fra le senior.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

michele.cassano@oasport.it

Foto: ISSF / Voice 2 Media

Lascia un commento

Top