Tiro a segno, Olimpiadi Rio 2016 – Pistola automatica 25m. Favoriti e outsider: Mazzetti mina vagante

Mazzetti_uits_tiro-a-segno.jpg

Con lo stage di qualifica numero 1 previsto per le ore 17.15 italiane, inizia nel tardo pomeriggio dunque l’iter di qualificazione alla finale della pistola automatica 25m dei pistoleri alle Olimpiadi di Rio 2016.

Il format di gara più bello e imprevedibile di tutto il lotto di gare in programma allo Shooting Centre da cui sui 26 partenti nella start list, in rappresentanza di 20 nazioni, qualsiasi nome potrebbe uscire fuori e diventare protagonista.

Fra questi non mancherà un portacolori italiano. Quel Riccardo Mazzetti arrivato in Brasile grazie ad una riallocazione di carte olimpiche interna alla nazionale azzurra, ma che promette di dare battaglia candidandosi al ruolo di mina vagante dei partecipanti.

Nonostante negli ultimi anni infatti non abbia mai centrato la finale a sei, che prevede il regolamento del concorso in questione, il lombardo si è sempre trovato a battagliare con i migliori per rendersi anch’egli un protagonista di lusso della specialità.

E poi c’è il precedente di Pechino 2014 in Coppa del Mondo: unico accesso alla finalissima per l’oro e vittoria con tanto di record del mondo.

FAVORITI: in pole position c’è il cinese Fusheng Zhang, in grande spolvero durante questo 2016, ma subito dietro l’asiatico è tallonato dai due tedeschi Oliver Geis e Christian Reitz; senza dimenticare l’esperto russo Alexi Klimov.

OUTSIDER: il francese classe 1995 Jean Quiquampoix ha tutte le carte in regola per arrivre anche all’oro, ma reggerà la pressione del debutto olimpico? Solo i bersagli ci daranno risposta. Da tener d’occhio intanto ci sono pure l’eterno cubano campione in carica Leuris Pupo e lo statunitense Kieth Sanderson.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

michele.cassano@oasport.it

Foto: UITS

Lascia un commento

Top