Tiro a segno, Olimpiadi Rio 2016: Petra e Niccolò, compagni nella vita…e nelle medaglie?

Tiro-a-segno_Zublasing_Petra_Campriani_Niccolo_2012_01.jpg

Nel team italiano che sarà presente a Rio de Janeiro alle imminenti Olimpiadi che stanno per partire in terra carioca non mancheranno in tante discipline compagni di squadra e compagni di vita: nel tiro a segno, ad esempio, è il caso di Petra Zublasing e Niccolò Campriani.

Entrambi tiratori di carabina, l’altoatesina e il fiorentino fanno coppia fissa nella vita ormai da qualche anno ed in Brasile cercheranno di vincere uno o, magari, più allori che potrebbero consacrarli nella storia di questo sport.

Campriani di medaglie a Cinque Cerchi ne vanta ben due nel suo palmares, conseguite a Londra 2012, ma sembra essere in difficoltà da più di un triennio dopo il cambio di regolamenti; mentre la Zublasing, pur non avendo raccolto alcuna gioia olimpica, vista la sua non avanzatissima età (classe 1989) è attesa come una delle favorite nelle gare di carabina femminile.

In coppia i due, ai Giochi Europei di Baku 2015, in una gara sperimentale dai 10m, hanno già dimostrato di saperci fare vincendo l’oro: che possa diventare Rio, quindi, la capitale della carabina italiana e l’autostrada futura verso i fiori d’arancio?

Chi può dirlo?

Le linee di tiro intanto attendono questi due meravigliosi protagonisti alla prova più bella e difficile.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

michele.cassano@oasport.it

Foto: UITS

Lascia un commento

Top