Tennis, Olimpiadi Rio 2016, Andy Murray: lo scozzese che fa felice la Gran Bretagna

andy-murray-australian-open-2016.jpg

Andy Murray è il primo tennista della storia ad aggiudicarsi la medaglia d’oro olimpica in due occasioni consecutive. Da Londra 2012 a Rio 2016 il numero due del mondo è però cambiato: più consapevole dei suoi immensi mezzi tennistici, più uomo, ed indubbiamente più forte.

Murray ha impressionato per costanza, voglia di vincere ed attaccamento alla bandiera britannica, quella bandiera da cui soltanto pochi mesi fa voleva distaccarsi, spingendo la sua Scozia all’indipendenza dalla Regina, e da un Regno troppo fedele all’Inghilterra. Andy, forse inconsciamente, proprio dal momento in cui quegli attimi di incertezza politica e sociale si sono conclusi sfavorevolmente per i suoi compatrioti scozzesi, sta manifestando un amore infinito verso i colori britannici.

Oro a Londra, in quel di Wimbledon, nel 2012, Murray ha poi trionfato nello Slam londinese in due occasioni (2013 e 2016), passando per una Coppa Davis vinta praticamente da solo nel 2015 gettando sangue e sudore sui campi di tutto il mondo, prima del nuovo capolavoro olimpico. Il tennista di Dunblane ha trionfato da portabandiera, 6 mesi dopo la nascita della sua prima figlia. Un periodo indimenticabile per lo scozzese, che adesso punta dritto agli US Open e, perchè no, alla prima posizione del ranking mondiale.

Foto: pagina Facebook Australian Open

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top