Surf: Leonardo Fioravanti sempre più sulla cresta dell’onda. Tokyo 2020 è un obiettivo

surf-leonardo-fioravanti-fb-fioravanti.jpg

Si sono appena concluse le Olimpiadi di Rio 2016 e l’attenzione è già riposta su un nuovo quadriennio che avrà come suo culmine i Giochi Olimpici di Tokyo 2020. In Giappone ci sarà anche l’occasione di ammirare cinque nuovi sport rispetto all’edizione brasiliana. Per il baseball (softball per le donne) sarà un ritorno, prima volta invece per surf, skateboard, arrampicata sportiva e karate.

Sport che forse nell’immaginario collettivo del Bel Paese hanno poca tradizione, ma Leonardo Fioravanti è un campione che i tifosi italiani dovranno cominciare a memorizzare e del quale sicuramente sentiranno spesso parlare anche in chiave olimpica. Il 19enne romano è un astro nascente del surf mondiale, tra i migliori giovani al mondo ed è certamente la principale carta che l’Italia vuole giocarsi alle prossime Olimpiadi di Tokyo 2020.

Negli anni Leonardo ha collezionato grandissimi risultati, che lo hanno portato a ridosso dei primi trenta del mondo nel ranking della World Surf League e addirittura in prima posizione nella classifica delle Qualifying Series. Una crescita davvero esponenziale per il nativo di Roma e che viene confermata ad ogni gara disputata.

Eccezionali i risultati ottenuti nelle due prove di World Serie da lui finora disputate. Il Campione del Mondo Under 18 ha strabiliato sia in Australia al Drug Margaret River Pro (sconfitto solamente ai quarti di finale) e poi in Brasile all’Oi Rio Pro (eliminato al round 3 con anche un po’ di amarezza dopo un’ottima prima fase).
La prestazione al Drug Margaret River Pro è stata suggellata dalla storica vittoria ottenuta contro Kenny Slater, 11 volte Campione del Mondo, un’autentica leggenda del surf.

In entrambe le competizioni Fioravanti ha usufruito di una wild card, assegnata con ampio merito al romano. Negli ultimi mesi sono poi arrivati anche altri risultati di prestigio come il secondo posto al Ichinomiya Chiba Open e i quarti di finale al Medoc Ocean Lacanau Pro.

Adesso nella testa di Leonardo c’è forse un obiettivo ancora più grande e sono le Olimpiadi di Tokyo 2020. La possibilità è quella di entrare nella leggenda di questa disciplina, conquistando le prime medaglie e di scrivere anche una pagina dello storia dello sport italiano.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

Foto pagina FB di Leonardo Fioravanti

Lascia un commento

Top