Sollevamento pesi, Olimpiadi Rio 2016: il primo oro è thailandese, Tanasan vince tra le 48 kg

Sollevamento-Pesi-Sopita-Tanasan.jpg

È la thailandese Sopita Tanasan la prima medagliata d”oro del sollevamento pesi ai Giochi Olimpici di Rio 2016, quella della categoria 48 kg femminile. La ventunenne, già medagliata di bronzo ai Campionati Mondiali del 2013, ha infatti sollevato un totale di 200 kg, con 92 kg di strappo e 108 kg di slancio, sbagliando solamente l’ultimo tentativo da 110 kg. Tanasan ha poi dovuto attendere gli ultimi tentativi della sua rivale principale di questa gara, l’indonesiana Sri Wahyuni Agustiani, che si è comunque regalata una medaglia d’argento in vista del suo ventiduesimo compleanno, che cadrà tra qualche giorno. Agustiani ha chiuso a quota 192 kg, con 85 kg nello snatch e 107 kg nel clean & jerk, prima di fallire i due tentativi – a dire il vero quasi impossibili – da 115 kg, con i quali si sarebbe aggiudicata l’oro.

Il podio tutto asiatico è stato completato dalla giapponese Hiromi Miyake, la più esperta delle medagliate dall’alto dei suoi trent’anni: la nipponica non è andata bene nello strappo (81 kg), ma ha poi recuperato nel secondo esercizio (107 kg), aggiudicandosi il bronzo a quota 188 kg. Per lei si tratta dunque della seconda medaglia olimpica consecutiva, visto che quattro anni fa aveva vinto l’argento a Londra.

Chiude ai piedi del podio, la dominicana Beatriz Elizabeth Pirón Candelario, prima delle non asiatiche, che manca il podio per un solo chilogrammo, con 187 kg di totale. Delusione, infine, per la vietnamita Vương Thị Huyền: la vicecampionessa mondiale in carica e medagliata d’oro nella rassegna continentale ha sbagliato tutti i suoi tre tentativi nel primo segmento di gara, chiudendo dunque la sua avventura anzitempo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top