Rugby a 7, Olimpiadi Rio 2016, i quarti di finale: continua il sogno nipponico. Avanti Fiji, Gran Bretagna e Sudafrica

FijiSevenTELGRAPH.jpg

Mandatory Credit: Photo by David Gibson/REX Shutterstock (4763999ai) Jerry Tuwai - Fiji beats the Scotland cover. Scotland v Fiji, IRB Glasgow Sevens, Scotstoun stadium, Glasgow, Scotland, United Kingdom, Saturday 9 May 2015 Please credit: Fotosport/David Gibson Glasgow Sevens, Rugby Union, Scotland, Britain - 09 May 2015


Si è da poco conclusa la ricca giornata di rugby a 7 alle Olimpiadi di Rio 2016. Al Deodoro Stadium si è assistito ad uno spettacolo davvero godibile, con quattro incontri vissuti sul filo dell’equilibrio, ed una favola che continua. Non smette di sognare infatti il Giappone. I nipponici piegano in rimonta anche la temibile Francia con lo score di 12-7 grazie ad una meta nel finale del solito Goto.

Stesso risultato per Fiji, in un derby oceanico contro una Nuova Zelanda davvero irriconoscibile. Terza sconfitta in quattro match per gli All Blacks, che tornano da Rio senza una medaglia.

Non si ferma neppure la Gran Bretagna. Come sempre solidissimi, i britannici hanno piegato per 5-0 l’ottima Argentina. Di Bibby la meta che rompe gli equilibri.

Infine, nulla da fare per l’Australia, altra delusa del torneo maschile. Volano in semifinale gli atleti del Sudafrica, riscattando così la sconfitta di oggi. Un perentorio 22-5 con Senatla sugli scudi, che proietta gli Springbocks alla sfida di semifinale contro la Gran Bretagna.

RUGBY A 7 MASCHILE – QUARTI DI FINALE

Giappone – Francia 12-7 (mete di Goto G, Tuqiri G, Cler F, trasformazioni di Lemeki G e Bouhraqua F)

Fiji – Nuova Zelanda 12-7 (mete di Tuwai Vunisa F, Kolinisau F, Kaka N, trasformazioni di Kolinisau F e Kaka N)

Gran Bretagna – Argentina 5-0 (meta di Bibby)

Sudafrica – Australia 22-7 (2 mete di Senatla S, una per Smith S, Specman S e Cusack A, trasformazione di Afrika S)

Foto: Telegraph

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top