Pentathlon, Olimpiadi Rio 2016: Lesun è partito col botto, ma possono vincere ancora in tanti…

Riccardo-De-Luca-Libera.jpg

L’analisi dei risultati stagionali individuali riguardanti le più importanti competizioni del 2016 (quattro tappe più finale di Coppa del Mondo, Europei, Mondiali) fanno del comparto gentlemen del pentathlon olimpico un rebus difficile da risolvere: 7 podi internazionali totali, ben 15 atleti diversi andati a medaglia! Ai vertici delle classifiche mondiali troviamo il britannico James Cooke, vincitore di una tappa e della finale di C.d.M., seguito però a breve raggio dai due forti francesi Valentin Prades e Valentin Belaud, capaci di mettersi entrambi al collo un oro e un bronzo quest’anno. Belaud si è laureato Campione del Mondo 2016 a Mosca.

Impossibile escludere dalla lunga lista dei “papabili”, l’esperto ungherese bronzo a Londra Adam Marosi, i fratelli egiziani Amro e Omar El Geziry, i due coreani quasi omofoni/omografi, Jun e Jung, la ben assortita coppia ceca Svoboda-Kuf, il primo, oro a Cinque Cerchi in quel di Londra quattro anni fa. E Il nostro Riccardo De Luca

Il ranking round di scherma di giovedì è stato vinto da Aleksander Lesun con 268 punti (28v-7s), nuovo record olimpico; il russo si è così lanciato come meglio non avrebbe potuto in classifica generale. Dietro Lesun, il tedesco Patrick Dogue e l’egiziano Omar El Geziry, a quota 238 punti.

Ripartirà da un buon 10° posto con 220 punti (20v-15s) Riccardo De Luca, non sempre brillante in pedana ma che giovedì ha raddrizzato un pomeriggio brasiliano iniziato malissimo. Petroni, invece, ha concluso al 32° posto con 178 punti (13v-22s): pessimo score.

Oggi, nuoto, bonus round di scherma, equitazione e combined – dove De Luca ha spesso incantato in questi anni – per stilare il podio maschile. Assisteremo ad una gara “folle” sulla scia di quella femminile? Per la risposta, appuntamento alle 17 italiane per il primo tuffo in vasca di giornata, alle 23:30 circa per non avere più dubbi…

LA CRONACA DELLA GARA FEMMINILE

giuseppe.urbano@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Lascia un commento

Top