Pallanuoto, Olimpiadi Rio 2016: un Varga super non basta, Montenegro batte Ungheria ai rigori e vola in semifinale

800px-Vaterpolo_Serbia_vs_Montenegro_semifinal_game41.jpg

E’ il Montenegro la prima semifinalista del torneo maschile di pallanuoto ai Giochi Olimpici di Rio. I vice campioni d’Europa in carica (sconfitti in finale dalla Serbia quest’anno a Belgrado) si sono imposti per 13-11 dopo i tiri di rigore (9-9 i tempi regolamentari) sull’Ungheria al termine di una battaglia estrema.

Protagonista della giornata è il portiere montenegrino Scepanovic che, oltre a calare la saracinesca durante i 32′ di gioco, si è fatto notare come pararigori bloccando i tiri di Hosnyazsky e Vamos. Non è bastato un super Denes Varga ai ragazzi guidati da Benedek: il fenomenale ungherese era riuscito ad agguantare il pareggio con una rete splendida messa a segno ad un minuto dal termine. Si ripete dunque l’esito degli Europei di gennaio, dove i montenegrini si erano imposti sui magiari in semifinale. Per la terza edizione di fila il Montenegro arriva al penultimo atto olimpico: fondamentale non ripetere i risultati di Londra e Pechino (due quarti posti).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@oasport.it

By LaslovargaOwn work, CC BY-SA 4.0

Lascia un commento

Top