Pallanuoto, Olimpiadi Rio 2016: Serbia-Croazia, la finale per l’oro tanto attesa

Settebello-italia-pallanuoto-maschile-foto-pagina-facebook-fina-deepbluemedia.jpg

Il momento più atteso di tutti i Giochi Olimpici: è il giorno della finale per la medaglia d’oro nel torneo maschile di pallanuoto. Ore 17.50 brasiliane (cinque in più per l’Italia): al Maria Lenk di Rio si gioca una spettacolare SerbiaCroazia. I campioni olimpici in carica contro i vincitori di tutto in questo quadriennio (Mondiale, due Europei e quattro World League): chi la spunterà?

Un confronto tra due stili di gioco simili. I serbi partono favoriti per la storia recente e per la qualità di una rosa che sembra essere profondissima. Dopo una partenza ad handicap nel girone, con soli due successi in cinque partite, Filipovic e compagni sono usciti alla distanza, sfoderando due prove super tra quarti e semifinali con Spagna e Italia. E’ salita la qualità, con un giro palla che sembra essere tornato quello dei giorni migliori, ma è migliorata assolutamente anche la percentuale di realizzazione. Sono saliti in cattedra Dušan Mandić, Filip Filipović e Andrija Prlainović, stelle di questa squadra, che fino ad ora si erano accese ad intermittenza.

I croati di Tucak non avranno i favori del pronostico, ma di certo faranno sudare fino all’ultimo minuto il successo alla compagine campionessa del mondo. Dopo il trionfo di Londra vanno a caccia di un bis che sarebbe davvero storico. Servirà una partita perfetta, in ogni particolare: a partire dalla porta, con Marko Bijač apparso in formissima, passando per la difesa, fino ad arrivare alla fase realizzativa con i soliti Sandro SuknoMaro Joković a fare la voce grossa.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: FB Fina / Deepbluemedia

Lascia un commento

Top