Pallanuoto femminile, Olimpiadi Rio 2016: le pagelle del Setterosa, bene Gorlero e Bianconi

Gorlero-pallanuoto-Daniela-Bolla4.jpg

Un 9-3 sofferto al Brasile: così l’esordio della nazionale italiana di pallanuoto femminile alle Olimpiadi di Rio 2016. Per la squadra del Ct Fabio Conti, però, era importante rompere il ghiaccio e trovare il successo.

Giulia Gorlero, voto 7: precisa, puntuale. Prende quasi tutto in quello che sembra un allenamento. Poche le insidie vere arrivate dalle sue parti, ma si è dimostrata per l’ennesima volta un fenomeno.

Arianna Garibotti, voto 5,5: non va mai a segno, risulta abbastanza passiva e anche quando ha delle buone occasioni non riesce a concretizzare. Probabilmente ha pagato l’emozione, ma è una pedina fondamentale della squadra per il proseguimento del torneo.

Chiara Tabani, voto 5,5: anche lei non trova la via del gol nonostante tre tentativi. La partita non era delle più competitive, ma si può crescere.

Federica Radicchi, voto 6: in attacco riesce a trovare il gol, nel primo quarto invece viene fermata solo dal portiere avversario. Una buona prova nella quale ha trovato la via della porta meglio di tante compagne.

Elisa Queirolo, voto 6: ordinata, segna un gol nel momento in cui le azzurre fanno il break. I suoi tiri dalla distanza sono sempre molto pericolosi.

Rosaria Aiello, voto 6,5: il Setterosa va poco dentro e questo la penalizza ma colleziona superiorità numeriche con ottima tecnica. Riesce a mettere anche a segno una rete spettacolare.

Tania Di Mario, voto 5,5: come leader della squadra prova a sbloccare le compagne, ma anche lei a inizio match è imprecisa. Non sarà certo una prestazione sottotono, nonostante qualche colpo di autentica classe, a minare la sua carriera. Specialmente in una partita dal basso valore e vinta senza problemi dalla squadra.

Roberta Bianconi, voto 7: ne segna tre, per gradire. L’esordio in queste Olimpiadi è buono e dimostra sin da subito la sua potenza di fuoco martellando la porta avversaria.

Giulia Emmolo, voto 6: non parte benissimo, come tutta la squadra, poi si scioglie e cresce nel finale. Buoni segnali.
Francesca Pomeri, voto 6: prova solida, si vede poco in attacco ma la sua gara d’esordio alle Olimpiadi è buona.

Alexandra Cotti, voto 5,5: un po’ imprecisa quando si tratta di fare il passaggio o il tiro decisivo. Anche lei può e deve crescere.

Teresa Frassinetti, voto 6,5: esperienza e classe da vendere, trova un gol importante (il 2-1) e le superiorità numeriche per la squadra. Buon esordio.

Laura Teani, senza voto: portiere di riserva, non entra in vasca.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Daniela Bolla

Lascia un commento

Top