Olimpiadi Rio 2016, le speranze di medaglia dell’Italia e il borsino di venerdì 19 agosto

Rio2016-Waterpolo-0815-STAST5_5165.jpg

Scopriamo le speranze di medaglia dell’Italia e il borsino di venerdì 19 agosto alle Olimpiadi di Rio 2016.

ATLETICA

Ore 19.30, 20 km marcia femminile

E’ una delle rarissime occasioni per l’atletica italiana per non tornare a casa a mani vuote. Anna Eleonora Giorgi fa parte da ormai un triennio del gotha della disciplina, senza tuttavia essere mai riuscita a consacrarsi in un grande evento. La sua storia, per certi versi, può ricordare quella di Elia Viviani nel ciclismo su pista. Outsider per il podio anche Elisa Rigaudo, già terza a Pechino 2008, ed Antonella Palmisano. Se le cinesi sono favorite per l’oro, le azzurre possono comunque giocarsi una medaglia.

Anna Eleonora Giorgi (50%)
Elisa Rigaudo (35%)
Antonella Palmisano (20%)

PALLANUOTO

Ore 20.30, finale femminile

Davide contro Golia. Il Setterosa è atteso da una scalata durissima per raggiungere l’Olimpo. Gli Stati Uniti si sono presentati a questi Giochi almeno un gradino sopra tutte le altre squadre. Talento, coesione e fisicità fanno delle statunitensi una corazzata difficilmente scalfibile. Sin qui hanno passeggiato. Una fase preliminare in assoluta scioltezza: 11-4 alla Spagna, 12-4 alla Cina e 11-6 all’Ungheria. Una formalità il quarto di finale con il Brasile (13-3), prima del netto 14-10 sull’Ungheria in semifinale. Le campionesse del mondo ed olimpiche in carica non hanno davvero mai sofferto, dominando ogni incontro dall’inizio alla fine. La prima sfida per l’Italia sarà proprio questa: giocarsela fino in fondo. Se il Setterosa riuscirà a stare a contatto con le americane senza lasciarle scappare, allora l’impresa diventerà realizzabile.

Setterosa, percentuale di vittoria della finale: 30%

federico.militello@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Tag

Lascia un commento

Top