Olimpiadi Rio 2016, le speranze di medaglia dell’Italia e il borsino di lunedì 15 agosto

rachele-bruni.jpg

Scopriamo le speranze di medaglia dell’Italia e il borsino di lunedì 15 agosto.

NUOTO DI FONDO 

Ore 14.00, 10 km femminile

Rachele Bruni è entrata a far parte nell’ultimo biennio dell’elite della disciplina, aggiudicandosi la Coppa del Mondo nel 2015. Molto solida e costante sul passo, ha migliorato anche lo spunto veloce che spesso si rivela decisivo in questo genere di gare. La concorrenza è agguerritissima, con la francese Aurelie Muller e le brasiliane Poliana Okimoto ed Ana Marcela Cunha che partiranno con i favori del pronostico. L’azzurra, tuttavia, può inserirsi nel discorso per le medaglie.

Rachele Bruni (40%)

CICLISMO SU PISTA

Ore 22.23, omnium maschile

Chilometro da fermo, giro lanciato e corsa a punti. Saranno le ultime tre prove che completeranno la massacrante competizione dell’omnium. Dopo il podio sfumato in extremis a Londra 2012, Elia Viviani insegue il riscatto. Ha preparato questa gara per 4 anni, diventando sostanzialmente completo. Fondamentale sarà la gestione della corsa a punti conclusiva, dove il veneto potrebbe ritrovarsi a rispondere ai numerosi attacchi dei rivali che proveranno a guadagnare un giro. La concorrenza fa paura: il colombiano Fernando Gaviria, il danese Lasse Norman Hansen, campione olimpico in carica, nonché il britannico Mark Cavendish. Servirà un’impresa, ma Viviani ha le carte in regola per provarci.

Elia Viviani (50%)

federico.militello@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top