Nuoto sincronizzato, Olimpiadi Rio 2016: le migliori Cerruti-Ferro di sempre nel tecnico! 6° posto e finale

RIO2016_Aug-14_GSca_RJ50229.jpg

87.5775 ai Mondiali di Kazan, 85.9000 nel torneo di qualificazione olimpica dello scorso marzo, 88.3564 per il bronzo europeo a Londra e adesso, nell’appuntamento più importante della stagione, Linda Cerruti e Costanza Ferro si migliorano ancora. Nel programma tecnico del preliminare del duo di Rio 2016 le azzurre totalizzano 90.4412 punti (27.4000 per l’esecuzione, 27.4000 per l’impressione artistica e 35.6412 per gli elementi) e conquistano il risultato più alto della carriera. Sono seste in classifica grazie al 91.1333 del libero di ieri (totale 181.5745) e nella finale di domani (dalle 19) torneranno a nuotare sulle note di “Sweet dreams” degli Eurythmics per crescere ulteriormente.

Stavolta è Antonio Vivaldi (“L’Estate”) a ispirare le savonesi, che eseguono al meglio le coreografie studiate da Gana Maximova in due minuti e venti di routine. Aprono con la spinta di Linda per Costanza, poi iniziano gli elementi. Buona la verticale già dalla preparazione, eleganti la gamba di balletto e la coda pesce. Dopo la torsione di mezzo giro, è il momento della spaccata dove mostrano grande mobilità in fase di apertura e di uscita, infine controllano bene la piroetta. Sono fluide, si muovono con leggerezza e la giuria dimostra di apprezzare il collegamento fra gli elementi. L’abbraccio con la ct Patrizia Giallombardo appena uscite dall’acqua dice tutto.

Davanti continua spedita la marcia delle russe Svetlana Romashina e Natalia Ishcenko (96.4577, totale 194.5244), davanti alle cinesi Huang Xuechen e Sun Wenyan (95.3688, tot. 191.4355) e alle ucraine Lolita Ananasova e Anna Voloshyna (93.1358, 186.6691), che ribaltano le gerarchie rimanendo comunque dietro nel totale alle giapponesi Yukiko Inui e Risako Mitsui (93.1214, 187.5214) ma superano le spagnole Gemma Mengual e Anna Carbonero (92.5024, 186.2691), non pulite come nel libero. Per l’Italia si preannuncia un sesto posto, che eguaglierebbe il miglior risultato di sempre alle Olimpiadi nel duo (Maurizia Cecconi e Alessia Lucchini a Sydney 2000).

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: DeepBlueMedia

Lascia un commento

Top