Nuoto sincronizzato, Olimpiadi Rio 2016: Cerruti-Ferro all’esordio nel duo

Ucraina-Russia-Italia-Cerruti-Ferro-duo-Europei-Londra-2016-nuoto-sincronizzato-foto-deepbluemedia-comunicato-len.jpg

Entreranno in acqua come 19esime (su 24 coppie al via) e lo faranno sulle note di “Sweet dreams” degli Eurythmics: oggi alle 16 è previsto l’esordio di Linda Cerruti e Costanza Ferro nel nuoto sincronizzato a Rio 2016. Per entrambe le liguri, nate nel 1993, si tratterà della prima volta olimpica. In programma la routine preliminare del libero (coreografa di Gana Maximova, recente “arma in più” per le azzurre) che non dovrebbe complicare l’accesso alla finale a dodici prevista per il 16, dopo il tecnico di domani.

Cerruti e Ferro sono da quinto/sesto posto nella gara che Natalia Ishcenko e Svetlana Romashina domineranno con tutta probabilità per la seconda volta consecutiva dopo Londra 2012. La Russia ha vinto tutti gli ori a cinque cerchi del nuoto sincronizzato da Sydney 2000 (compresa) in poi. Migliorare di un gradino il risultato dei Mondiali 2015 (seste) significherebbe centrare la miglior prestazione olimpica di sempre per il nuoto sincronizzato azzurro. Che – più verosimilmente – può farcela il 19 con la squadra in virtù dell’assenza della Spagna.

Le due savonesi sono in costante ascesa e l’Italia, che lavora molto bene seguendo i dettami della ct Patrizia Giallombardo, ha fame di crescere ancora. In un anno Cerruti e Ferro sono passate dal 90.9667 del programma libero di Kazan al 91.2667 per il bronzo europeo di maggio a Londra. Simile crescita nel tecnico da 87.5775 a 88.3564. La medaglia è fuori portata (96.770 a Londra 2012), ma migliorandosi ulteriormente il vertice sarà sempre più vicino.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: DeepBlueMedia/comunicato Len

Lascia un commento

Top