Nuoto, Olimpiadi Rio 2016: Usa grandi favoriti, Peaty il jolly britannico ed Italia a caccia della finale

Adam-Peaty-nuoto-foto-deepbluemedia-comunicato-len.jpg

Adam PEATY GBR Gold Medal 100m Breaststroke Final London, Queen Elizabeth II Olympic Park Pool LEN 2016 European Aquatics Elite Championships Swimming Day 09 17-05-2016 Photo Andrea Staccioli/Deepbluemedia/Insidefoto


La settima giornata di gare nella vasca dell’Olympic Aquatic Stadium di Rio de Janeiro sarà anche quella delle staffette miste. Nelle batterie programmate a chiusura del darsi agonistico in piscina assisteremo ad una lotta serrata da subito per l’entrata in finale. Ad eccezione degli Usa, quasi tutte le selezioni metteranno in acqua le loro miglior formazioni in larga parte (al maschile e femminile) per non avere spiacevoli  sorprese e restare clamorosamente esclusi. In più, come questi Giochi hanno dimostrato, le heats disputate ad ora di pranzo hanno portato a prestazioni migliori rispetto alle semifinali disputate alle ore 22:00 per una gestione dello sforzo completamente diverso.

Ebbene, in tutto questo, la squadra da battere non possono essere che gli States, dominatori del medagliere in piscina ed in grado di fare doppietta nella prova che più di altre esalta la completezza di un movimento. Nella 4×100 mista maschile atleti del calibro di Ryan Murphy, Cody Miller, Michael Phelps e Nathan Adrian sono garanzia di successo a dir poco. I rivali, come da tradizione, dovrebbero essere gli australiani, forti di avere nel proprio roster il campione olimpico dei 100 stile libero Kyle Chalmers. Tuttavia l’elemento che più di altri potrebbe fare la differenza è Adam Peaty per la Gran Bretagna. La frazione a rana di cui è dotato il britannico, infatti, è qualcosa di mai visto e potrebbe assicurare alla squadra di “Sua Maestà” un notevole vantaggio. In campo maschile, poi, da non sottovalutare il Giappone, estremamente compatto in tutti gli stili ivi compreso lo stile libero. Al femminile la situazione cambia poco e sono sempre gli Stati Uniti a fare la voce grossa e doversi guardare dall’Australia, Giappone e Cina fortemente indiziate per il podio. Per quanto riguarda l’Italia, il vero obiettivo sarà centrare la finale. La squadra al femminile avrà il contributo anche di  Federica Pellegrini nella frazione a stile libero, in cerca di riscatto dopo la grandissima delusione della finale dei 200 sl. Certo è che i buchi in alcune specialità (dorso femminile e rana maschile) ed un Simone Sabbioni tutt’altro che in forma complicano le cose. Eccovi dunque l’elenco dei partecipanti.

4×100 mista donne

HEAT LANE TEAM QUALIFYING TIME
1 1 BRA
Brazil
2 RUS
Russian Federation
3 CAN
Canada
4 SWE
Sweden
5 DEN
Denmark
6 JPN
Japan
7 FIN
Finland
8 HKG
Hong Kong, China
2 1 FRA
France
2 ITA
Italy
3 AUS
Australia
4 CHN
China
5 USA
United States
6 GBR
Great Britain
7 GER
Germany
8 CZE
Czech Republic

 

4×100 mista uomini

HEAT LANE TEAM QUALIFYING TIME
1 1 ITA
Italy
2 RUS
Russian Federation
3 GER
Germany
4 AUS
Australia
5 GBR
Great Britain
6 POL
Poland
7 CAN
Canada
8 LTU
Lithuania
2 1 GRE
Greece
2 RSA
South Africa
3 JPN
Japan
4 USA
United States
5 FRA
France
6 BRA
Brazil
7 HUN
Hungary
8 CHN
China
3 1 CHN
China
2 RSA
South Africa
3 JPN
Japan
4 USA
United States
5 FRA
France
6 BRA
Brazil
7 CAN
Canada

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: fonte Len

Lascia un commento

Top