Nuoto, Olimpiadi Rio 2016: Sun Yang a caccia dell’oro nei 200 sl, Efimova possibile vittoria tra i fischi?

Yulia-Efimova-nuoto-foto-da-pagina-FB-Georgian-Swimmers-Club.jpg

Nella terza giornata di finali dedicata al nuoto in piscina, per queste Olimpiadi di Rio 2016, sono diversi gli aspetti interessanti da evidenziare. Il primo è che ci troveremo a commentare una serata priva di atleti azzurri nei migliori otto delle specialità in programma. Il day 2 nero italiano, se così lo vogliamo definire, ha creato una situazione che dovrebbe portare, come sempre, a delle riflessioni. Tuttavia, restando alla cronaca, il secondo dato importante riguarda Sun Yang, reduce dalla sconfitta dei 400 stile libero per mano di Mack Horton, distanza sulla quale era imbattuto da 4 stagioni. Cinese che andrà all’assalto dei 200 metri dello stile libero avendo impressionato nel corso delle semifinali, unico a scendere sotto il limite del 1’45” e mandando un chiaro messaggio alla concorrenza. Una finale che però, al di là di quello che potrà fare l’atleta orientale, sarà decisamente equilibrata con tantissimi pretendenti al podio, tra i quali Connor Dwyer, Paul Biedermann (alla sua ultima gara individuale della carriera) e Kosuke Hagino (medaglia d’oro dei 400 misti).

Una serata, altresì, ad alta tensione soprattutto per la finale dei 100 rana donne, con la russa Yulia Efimova candidata alla vittoria insieme a Lilly King e Ruta Meilutyte, campionessa olimpica in carica. I fischi riservati alla Efimova prima e immediatamente dopo la sua prova, nelle semifinali, sottolineano la grande contrarietà relativamente ad una presenza che spacca l’opinione pubblica e anche chi sarà in vasca a competere. Al di là del contorno, la lotta sembra essere ristretta alle tre atlete menzionate, con l’inserimento eventuale dell’altra ranista stelle e strisce Catherine Meili. Sul filo del 1’05” si assegneranno le medaglie e vedremo chi la spunterà.

Attendiamoci una lotta appassionante anche nelle finali del dorso maschile e femminile dove i favoriti della vigilia, Mitchell Larkin ed Emily Seebohm, compagni nella vita e di nazionale dell’Australia, non sono apparsi al top della forma. Una condizione che apre tante possibilità soprattutto agli statunitensi che con Ryan Murphy (52″49), David Plummer (52″50), tra gli uomini, e Kathleen Baker (58″84), tra le donne, puntano alla magica doppia.

PROGRAMMA COMPLETO

03.00 200m stile libero, semifinali (femminile)

03.16 200m stile libero, finale (maschile) 

03.25 100m dorso, finale (femminile) 

03.33 100m dorso, finale (maschile) 

03.51 100m rana, finale (femminile) 

04.09 200m farfalla, semifinali (maschile)

04.35 200m misti, semifinali (femminile)

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto: pagina FB Georgian Swimmers Club

Lascia un commento

Top