Nuoto, Olimpiadi Rio 2016 – Ryan Lochte: “Mi scuso per il mio comportamento”

Ryan-Lochte.jpg

Dopo la presa di distanza e condanna del comitato olimpico statunitense relativamente all’atteggiamento tenuto dai suoi atleti Ryan Lochte, Jimmy Feigen, Jack Conger e Gunnar Bentz nella notte tra sabato e domenica, a Rio (ubriachi e responsabili di aver devastato il bagno di una stazione di servizio, inventando poi di aver subito una rapina), arrivano nella giornata odierna le scuse di Lochte, oro nella 4×200 stile libero, che attraverso il suo contatto Instagram ha dichiarato: Mi scuso per il mio comportamento di questi giorni: avrei dovuto essere più cauto e trasparente nella ricostruzione dei fatti” – ammette il campione americano il quale però aggiunge: “Trovarsi in un Paese straniero, con la barriera della lingua e trovarsi nella notte con una pistola puntata addosso è stato traumatico...Comunque su questo episodio è già stato scritto sin troppo, occupiamoci ora di celebrare i grandi risultati e le storie che Rio ha offerto”. 

Inoltre, secondo quanto riporta la Bbc, uno degli altri coinvolti nel “fattaccio” brasiliano, vale a dire Feigen, oro nella 4×100 stile libero, devolverà 11.000 dollari ad un ente di beneficenza per voltare definitivamente pagina.

instagram_lochte

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Ryan Lochte

Lascia un commento

Top