Nuoto, Olimpiadi Rio 2016 – Personale e semifinale per Dotto nei 50 sl: “Mai stato così veloce, nei 100…”

20160319_Pmes_Dotto-Luca_ROQ7493.jpg

Un Luca Dotto che può sorprendere. Ha deluso nei 100, in cui ad aprile si era preso il nuovo record italiano di 47”96 scendendo per la prima volta nel Bel Paese sotto i 48” e a maggio il titolo europeo, perché “sono arrivato un po’ stanco, non ho rimpianti sul lavoro di quest’anno ma forse è stato fin troppo, oltre il mio limite, probabilmente non ero abituato. Mi sono mancati gli ultimi 20 metri perché fino alla fine ero lì con i migliori. Ma non sono mai stato così veloce, è la testa che fa muovere il corpo“.

Ma il veneto ora è in semifinale nei 50 sl (in cui fu argento al Mondiale 2011) con il record personale di 21”87. E se dovesse confermarsi questa notte, nella tonnara di domani tutto potrà accadere. Al momento guida l’ucraino Andriy Govorov in 21”49 ma i big non si sono risparmiati: Nathan Adrian (Usa) 21”61, Anthony Ervin (Usa 21”62), Florent Manaudou (Francia, campione olimpico e mondiale, 21”72), Cameron McEvoy (Australia, 21”80). “Sono contento“, ha aggiunto a RaiSport. Fuori invece Federico Bocchia, 37° in 22”58 con partenza a piedi uniti. “Avevo buone sensazioni, ma il tempo è troppo alto“. Il 29enne di Parma era all’esordio olimpico.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: DeepBlueMedia/comunicato stampa Nuotatori Milanesi

Lascia un commento

Top