Nuoto, Olimpiadi Rio 2016: Kyle Chalmers il nuovo re dei 100 sl, Belmonte Garcia trionfa nei 200 farfalla

profilo-twitter-swimming-world.jpg

La serata di finali e semifinali nell’Olympic Aquatics Stadium di Rio era attesa per l’ultimo atto della gara regina e le sorprese non sono mancate. La medaglia d’oro, infatti, è andata al 18enne australiano Kyle Chalmers con uno strepitoso 47″58, battendo in un arrivo al cardiopalma il belga Pieter Timmers (47″80), altra grande sorpresa, e Nathan Adrian (47″85). Una gara decisa dalla straordinaria seconda vasca di Chalmers passato ai 50 metri in 23″14 e tornato in 24″44. Deludente invece la prestazione di Camero McEvoy che, passato in 22″89, non ha saputo esibirsi nella sua notoria seconda parte di gara.

Nei 200 delfino donne è la prima volta a Cinque Cerchi per la spagnola Mireila Belmonte Garcia che, autrice di una gara di grande intelligenza e gestione, si è aggiudicata la vittoria. Una condotta semplicemente perfetta in 2’04″85 a precedere la favorita della vigilia Madeline Groves (2’04″88) in un arrivo molto serrato dove l’iberica è stata brava a resistere agli attacchi dell’australiana e della giapponese Natsumi Hoshi (2’05″20) conquistando una vittoria storica per la squadra femminile di nuoto iberica.

La finale dei 200 rana uomini è all’insegna delle sorprese con la prima vittoria della storia del Kazakistan grazie a Dmitriy Balandin (2’07″46) che da corsia laterale ha stupito tutti, rendendosi protagonista di un grandioso rush finale nell’ultima vasca. Alle spalle del kazako, uno dei favoriti della vigilia, ovvero lo statunitense Josh Prenot (2’07″53) ed il russo Anton Chupkov (2’07″70). Grossa delusione per la coppia giapponese Yasuhiro Koseki-Ippei Watanabe che ha concluso fuori dal podio in quinta (2’07″80) e sesta (2’07″80) posizione. Ultimo atto, comunque, di grandissimo livello coi primi 6 atleti sotto il 2’08”.

La solita grandiosa Cate Campbell nelle semifinali dei 100 stile libero donne che in 52″71 ha destato sempre la solita impressione di superiorità nelle due vasche, confermando il ruolo di favorita n.1 per domani. Alle spalle dell’australiana volante, la 16enne Penny Oleksiak che in 52″72 ha mostrato tutto il suo talento e sarà della partita anche Sarah Sjoestroem così come Bronte Campbell. A rischio fino alla fine la posizione della campionessa olimpica in carica Ranomi Kromowidjojo, qualificata col penultimo crono in 53″42.

Nelle semifinali dei 200 dorso uomini grande dimostrazione di forza del giovane russo Evgeny Rylov (1’54″45) a precedere il campione del mondo Mitchell Larkin (1’54″73) ed il primo degli americani Jacob Pebley (1’54″92). Nell’ultimo atto, comunque, tutti i migliori, ivi compreso la medaglia d’oro dei 100 dorso (a Rio) Ryan Murphy (quarto in 1’55″15) nuotando molto rilassato. Ci attende, dunque, una finale decisamente interessante. Semifinali dei 200 rana donne che riservano sorprese per le uscite di scena della giapponese Kanako Watanabe, campionessa del mondo in carica, e della turca Viktoria Gunes, tra le favorite della vigilia. In vetta all’ordine dei tempi troviamo l’aussie Taylor McKeown (2’21″69) davanti all’altra nipponica Rie Kaneto (2’22″11) ed alla britannica  Molly Renshaw (2’22″33). Entra in finale anche Yulia Efimova col sesto tempo non mostrando però la stessa condizione delle due vasche. Spettacolo puro nei 200 misti uomini valevoli per la qualificazioni alla finale di domani. Michael Phelps e Ryan Lochte hanno animato la vasca stampando i due migliori tempi in 1’55″78 ed 1’56″28.  Prestazioni notevolissime, siglate con relativa facilità e soprattutto per il Phelps non è una cosa fuori dal mondo pensare che possa puntare al record del mondo. Tra gli americani proverà ad inserirsi Kosuke Hagino che in 1’57″38, nuotando in totale controllo, vuol bissare il successo dei 400 misti.

Nell’ultima “esibizione” di giornata ovvero la finale della 4×200 stile libero donne prevedibile dominio degli Usa guidati da Katie Ledecky in 7’43″03 davanti all’Australia in 7’44″87 ed al Canada in 7’45″39.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano


giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: profilo twitter swimming world

Lascia un commento

Top