Nuoto, Olimpiadi Rio 2016: il gran giorno di Federica Pellegrini. Compleanno da portabandiera

20151205-Netanya2015-GPER-Day04-Finals-089.jpg

Compleanno da portabandiera. Auguri, innanzitutto: 28 anni oggi e una carriera sbocciata nel lontano 2004, ad Atene, con un argento inatteso nei 200 stile libero. È da tempo ai vertici, Federica Pellegrini, e ancora non s’è stancata di vincere. Nel maggio 2016, agli Europei di Londra, si è presa il quarto titolo consecutivo sulla distanza più amata. A giugno, al Trofeo Settecolli di Roma, è scesa per la prima volta in carriera a 1’54” in tessuto, mai così veloce da quanto nel 2009, sempre nella capitale, migliorava record mondiali a volontà con il costume il poliuretano. In quei caldi giorni del Foro Italico era la più forte, adesso – con le Olimpiadi brasiliane alle porte – sarà protagonista di una sfida che si preannuncia memorabile con la statunitense Katie Ledecky e la svedese Sarah Sjoestroem.

Prima, però, un appuntamento niente male. Alle sfilate è abituata, la diretta in mondovisione non le fa paura, ma di certo portare la bandiera dell’Italia nella cerimonia d’apertura prevista stanotte all’una le farà un effetto “strano”, nuovo, potente ed elegante. La responsabilizzerà ulteriormente, anche, sebbene ormai non ci sia più bisogno di rincorrere la maturità di una fuoriclasse che con Matteo Giunta ha trovato stabilità e continuità anche negli allenamenti e negli allenatori, forse il tasto più dolente di un’immensa carriera. Federica Pellegrini è tra i simboli della spedizione azzurra a Rio 2016: se lo merita. Buon compleanno alla Divina che esattamente un anno fa era argento iridato a Kazan.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @Fcaligaris

Foto da: DeepBlueMedia/comunicato Len

Lascia un commento

Top