Nuoto, Olimpiadi Rio 2016 – I “gemelli diversi” nelle batterie dei 1500 sl: Paltrinieri con Jaeger, Detti con Horton e Sun Yang

20160520-ASTA-PALTRINIERI-DETTI_A4S_9443.jpg

Finalmente ci siamo. Il momento tanto atteso dei 1500 stile libero maschili è finalmente giunto. Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti scenderanno in vasca motivati a centrare la finale e testarsi in vista della stessa nelle ultime due batterie. Detti, reduce dal bronzo olimpico nei 400 stile libero, è stata l’unica luce di una rassegna a Cinque Cerchi avara di soddisfazioni per i nostri colori. Il toscano, dunque, arriva con fiducia a quest’altro appuntamento, desideroso di mettere alla prova le sue capacità e, perchè no, andare in cerca di un altro sorprendente podio. La heat nella quale Gabriele si troverà annovera grossi calibri come Sun Yang e Mack Horton, già protagonisti delle otto vasche. Pertanto il target del livornese sarà quello di andare via in loro compagnia mettendosi a riparo da qualunque sorpresa e timbrare il cartellino. Oltre ai nomi citati, vi saranno anche quelli del giovane Henrik Christiansen, norvegese rampante del mezzofondo, a medaglia nei campionati europei di Londra nei 400 sl e dotato di una nuotata molto adatta ai ritmi del 1500. Inoltre da osservare con attenzione e curiosità Jordan Wilimovsky, campione delle acque libere, giunto secondo nei trials alle spalle di Connor Jaeger, e dotato di una resistenza spiccata, molto forte negli arrivi allo sprint. Da non sottovalutare, poi, il sempre temibile Ryan Cochrane, seppur il canadese negli ultimi tempi abbia svolto dei lavori maggiormente legati alle distanze più brevi.

BATTERIA CON GABRIELE DETTI

5 1 GBR
SHUTTLEWORTH Tim
2 NOR
CHRISTIANSEN Henrik
3 USA
WILIMOVSKY Jordan
4 AUS
HORTON Mack
5 ITA
DETTI Gabriele
6 CAN
COCHRANE Ryan
7 CHN
SUN Yang
8 FRA
JOLY Damien

Venendo a Greg, sarà il suo esordio in questa competizione, dopo essersi allenato alacremente in vista di questo impegno. Un Paltrinieri che si presenta con la miglior prestazione dell’anno di 14″34″04 ma, come questi Giochi stanno dimostrando, ciò è relativo. Ne è conscio Paltrinieri che ha condotto una preparazione particolare proprio per arrivare all’appuntamento al 100% e concentrato solo su quello che lui dovrà fare in vasca. Un test, dunque, importante sarà l’ultima batteria che lo vedrà insieme a Connor Jaeger e Mikhailo Romanchuk, avversari diversi, ma non certo da prendere alla leggera. L’americano è reduce dal quinto posto nei 400 m e vorrà riscattarsi in una specialità valsa l’argento a Kazan 2015. Il giovane ucraino è tra i volti nuovi della distanza ed a Londra si è messo particolarmente in luce sia nei 1500 che negli 800, con due bronzi. Comunque, al di là di questo, Greg avrà da pensare solo a sè stesso, motivato a massimizzare la sua prestazione.

BATTERIA CON GREGORIO PALTRINIERI

6 1 GBR
MILNE Stephen
2 EGY
AKRAM Ahmed
3 AUS
MCLOUGHLIN Jack
4 ITA
PALTRINIERI Gregorio
5 USA
JAEGER Connor
6 UKR
ROMANCHUK Mykhailo
7 HUN
GYURTA Gergely
8 GER
WELLBROCK Florian

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: fonte Len

Lascia un commento

Top