Nuoto, Olimpiadi Rio 2016: i 100 sl di Chalmers e il primo oro del Kazakistan con Balandin

kyle-chalmers-twitter.jpg

La notte delle sorprese a Rio 2016: ti aspetti un Cameron McEvoy vs Nathan Adrian nei 100 stile libero, la gara regina, e sbuca invece il più giovane degli australiani, il 18enne Kyle Chalmers finalmente consacratosi – e che consacrazione – con l’oro più importante a 47”58. Imprevedibile anche l’argento del belga Pieter Timmers (47”80), solo terzo il campione uscente (47”85) mentre l’altro oceanico, autore di 47”04 ad aprile, imita Eamon Sullivan (Pechino 2008) e James Magnussen (Londra 2012) e floppa: settimo in 48”12.

Nella prima finale della notte clamoroso titolo del Kazakistan con il 25enne Dimitry Balandin che spunta dalla corsia 1 e si prende i 200 maschili in 2’07”46. E’ la prima medaglia olimpica nel nuoto per il suo paese, un successo totalmente impronosticabile al termine di una gara folle in cui il giapponese Ippei Watanabe, autore del record olimpico ieri, è solo sesto. Argento Josh Prenot (Stati Uniti, 2’07”53), bronzo Anton Chupkov (Russia, 2’07”70). E nei 200 farfalla c’è anche la prima gemma di Mireia Belmonte Garcia, un anno dopo aver saltato per infortunio i Mondiali di Kazan.

SEGUI IL LIVE

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Twitter Kyle Chalmers

Lascia un commento

Top