Nuoto, Olimpiadi Rio 2016: Dotto 9° nei 50 sl. Niente finale per 4/100: “Ma vado via contento”

Luca-Dotto-nuoto-foto-gian-mattia-dalberto-lapresse-arena.jpg

E’ nono Luca Dotto nei 50 stile libero: l’azzurro manca la finale per quattro centesimi nonostante un miglioramento in semifinale di tre centesimi rispetto al record personale nuotato in batteria. Da 21”87 a 21”84, ma l’ex vice campione mondiale (2011) non sarà in gara domani notte per un’inezia.

Favorito il francese Florent Manaudou (21”32), per il podio anche Andry Govorov (Ucraina, 21”46), Anthony Ervin (Stati Uniti, 21”46) e Nathan Adrian (Stati Uniti, 21”47). Fuori il russo Vladimir Morozov e l’australiano Cameron McEvoy.

Brucia, ma ho fatto una bella gara – le parole di Dotto a RaiSport -. Mi sono migliorato un’altra volta. Questi sono i 50: per tre centesimi puoi entrare o uscire, perdere o vincere una medaglia. E’ il bello e il brutto dei 50. Ma sono contento: mi sono migliorato nonostante la tensione, è una nota positiva. Ovvio: è palese dire che sarebbe stato meglio entrare in finale, ma non sono neanche così triste e scoraggiato come dopo i 100. Il vero rammarico è quello: mi sarei potuto divertire in finale. Questo 50 mi fa andare via dalle Olimpiadi comunque contento, in una gara mi sono migliorato. Ho già capito con il mio allenatore cosa abbiamo sbagliato: dopo gli Europei abbiamo spinto troppo, non conoscevo i miei limiti perché non mi sono mai allenato così bene e sono arrivato affaticato. Ci riproverò a Tokyo anche se avrò 30 anni. Ma guardate Ervin…

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Gian Mattia D’Alberto/LaPresse/ufficio stampa Arena Italia

Lascia un commento

Top