Nuoto di fondo: all’Italia maschile manca sempre l’acuto

Ruffini-Vanelli-nuoto-di-fondo-italia-instragram-vanelli.jpg

Simone Ruffini e Federico Vanelli hanno chiuso rispettivamente al sesto e al settimo posto la 10 chilometri olimpica di nuoto di fondo, migliorando il risultato dei Mondiali 2015 di Kazan (7° il marchigiano, 10° il lombardo) ma sprecando la grande possibilità di salire sul podio a causa di una volata in cui è mancata la giusta brillantezza per lo sprint vincente.

Tuttavia l’Italia maschile delle acque libere può tornare in patria contenta: non c’è la punta come tra le donne spicca adesso Rachele Bruni, ma era una situazione prevista e gli azzurri, al via come outsider della gara olimpica, tali si sono confermati. Ai piedi del podio dietro ai protagonisti più attesi.

Eppure nella 10 chilometri l’acuto del Bel Paese manca da un bel po’, per lo meno ad alti livelli. Ruffini (classe 1989) è il leader del movimento: guida la classifica generale di Coppa del Mondo al giro di boa della stagione ma le sue doti da maratoneta – non a caso è campione iridato in carica della 25 km – unite alla sua grande intelligenza tattica lo portano a essere più un piazzato che una vera carta da oro, perché staccarlo è sì difficile ma allo sprint si può battere.

Vale il contrario invece per Federico Vanelli (1991), cresciuto addirittura in piscina nei 400 sl e dotato di una chiusura negli ultimi 500 metri davvero formidabile. Purtroppo a Rio è rimasto ingabbiato e forse sorpreso da un arrivo atipico, ma sta prendendo sempre più consapevolezza dei propri mezzi e presto diventerà un’altra grande carta su cui puntare in futuro.

Senza dimenticare Matteo Furlan, bronzo mondiale sia nella 5 che nella 25 chilometri. Ecco, tra le doti forse più resistenti di Ruffini e quelle sprint di Vanelli, il giusto compromesso potrebbe arrivare dal 27enne veneto, terza freccia nell’arco di un’Italia che dopo tanti piazzamenti adesso ha voglia di vincere.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Instagram Vanelli

Lascia un commento

Top