Lotta femminile, Olimpiadi Rio 2016: Kaori Icho alla ricerca del tris olimpico, si assegnano tre titoli

Lotta-Kaori-Icho-UWW.jpg

Dopo la tre giorni dedicata alla lotta greco-romana, entrano quest’oggi di scena le donne per la lotta libera femminile ai Giochi Olimpici di Rio 2016. Quest’oggi, mercoledì 17 agosto, assisteremo alle competizioni delle categorie 48 kg, 58 kg e 69 kg.

48 KG LIBERA FEMMINILE

Dopo il bronzo di Pechino 2008 e l’argento di Londra 2012, l’azera di origine ucraina Mariya Stadnik è determinata a completare la progressione con una medaglia d’oro. La sei volte campionessa europea dovrà però vedersela con la giapponese Eri Tosaka, ventiduenne giapponese, che si presenta con tre titoli mondiali all’attivo che fanno di lei la favorita del torneo. Vista l’esclusione della categoria 51 kg dal programma olimpico, confluiranno in questa divisione di peso anche la cinese Sun Yanan e la mongola Sumiya Erdenechimeg, protagoniste dell’ultima finale iridata, con la vittoria della prima.

PARTECIPANTI  (20 atlete)
ARG Patricia Alejandra BERMUDEZ
AZE Mariya STADNIK
BUL Elitsa Atanasova YANKOVA
CAM Sotheara CHOV
CAN Jasmine MIAN
CHN Yanan SUN
CMR Rebecca Ndolo MUAMBO
COL Carolina CASTILLO HIDALGO
HON Brenda Yamyleth BAILEY GOMEZ
IND Vinesh VINESH
JPN Eri TOSAKA
KAZ Zhuldyz ESHIMOVA
NED Jessica BLASZKA
NGR Miesinnei Mercy GENESIS
POL Iwona Nina MATKOWSKA
PRK Hyon Gyong KIM
ROU Emilia Alina VUC
RUS Milana DADASHEVA
USA Haley Ruth AUGELLO
VIE Thi Hang VU ​

58 KG LIBERA FEMMINILE

La giapponese Kaori Icho potrebbe diventare la prima di sempre a vincere quattro titoli olimpici nella lotta. La dieci volte campionessa mondiale sperava di arrivare ai Giochi da imbattuta, ma proprio ad inizio stagione ha subito la sua prima sconfitta dopo tredici anni, superata dalla mongola Orkhon Purevdorj, che dunque sarà assolutamente da tenere d’occhio. La Russia si affida a Valeriia Koblova-Zhobolova, medagliata d’argento nel 2014 e tornata quest’anno in grande forma dopo un 2015 caratterizzato dagli infortuni. Grande protagonista a livello europeo, la finlandese Petra Olli ha disputato la finale dei Mondiali di Las Vegas, naturalmente perdendo contro Icho.

PARTECIPANTI (20 atlete)
AZE Yuliya RATKEVICH
BRA Joice SOUZA DA SILVA
BUL Mimi Nikolova HRISTOVA
CAN Michelle Cristina FAZZARI
COL Jackeline RENTERIA CASTILLO
ECU Lissette Alexandra ANTES CASTILLO
FIN Petra Maarit OLLI
GER Luisa Helga Gerda NIEMESCH
IND Sakshi MALIK
JPN Kaori ICHO
KGZ Aisuluu TYNYBEKOVA
MDA Mariana CHERDIVARA ESANU
MGL Orkhon PUREVDORJ
NGR Aminat Oluwafunmilayo ADENIYI
PER Yanet Ursula SOVERO NINO
RUS Valeriia KOBLOVA ZHOLOBOVA
SWE Malin Johanna MATTSSON
TUN Marwa AMRI
TUR Elif Jale YESILIRMAK
UKR Oksana HERHEL ​

69 KG LIBERA FEMMINILE

Campionessa olimpica e mondiale in carica, la russa Natalia Vorobieva non può che essere la favorita numero uno per la vittoria finale, nonostante le sue prestazioni di quest’anno non siano state convincenti come quelle del passato. Coetanea della russa, la tedesca Aline Focken è stata una delle protagoniste del 2015, vincendo due medaglie di bronzo ai Giochi Europei ed ai Mondiali, ma soprattutto può vantare il titolo iridato del 2014. Il Giappone non sarà dominante come nelle categorie di peso più basse, ma Sara Dosho ha le carte in regola per puntare al podio. La svedese Jenny Fransson spera infine di tornare ai livelli che le permisero di ottenere la medaglia d’oro mondiale nel 2012.

PARTECIPANTI (18 atlete)
BRA Gilda Maria DE OLIVEIRA
CAN Dorothy Erzsebet YEATS
CHN Feng ZHOU
EGY Enas Mostafa Youssef AHMED
GER Aline FOCKEN
ISR Ilana KRATYSH
JPN Sara DOSHO
KAZ Elmira SYZDYKOVA
MGL Nasanburmaa OCHIRBAT
NGR Hannah Amuchechi RUEBEN
NOR Signe Marie Fidge STORE
POL Agnieszka Jadwiga WIESZCZEK-KORDUS
RUS Natalia VOROBIEVA
SWE Anna Jenny FRANSSON
TPE Wen-Ling CHEN
TUR Buse TOSUN
UKR Alina STADNIK MAKHYNIA
VEN Maria Jose ACOSTA ACOSTA ​

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top