LIVE – Nuoto Olimpiadi Rio 2016 in DIRETTA: Belmonte, primo titolo! Oro a sorpresa Kazakistan

Cameron-McEvoy-Australia-nuoto-foto-fb-Australian-Dolphins-Swim-Team.jpg

Poca Italia nelle batterie della quinta giornata delle gare di nuoto a Rio 2016: solo Erika Ferraioli nei 100 stile libero, Federico Turrini nei 200 misti e le donne della 4×200 a caccia della finale con Federica Pellegrini già in batteria. Il via dalle 18. Stanotte attesa per la finale dei 100 sl maschili. Tutte le gare in diretta.

Il programma di giornataGli azzurri in gara oggi

Clicca F5 o refresh dal tuo dispositivo mobile/tablet per aggiornare la pagina

5.07: Schmitt, Smith, Dirado e Ledecky conquistano l’ultimo oro di giornata. Buona notte (o buongiorno) e appuntamento a domani per la sesta giornata di gare del nuoto alle Olimpiadi di Rio

5.05: rimonta vincente di Ledecky con gli Usa che vincono in 7’43″03, secondo posto Australia (7’44″87), bronzo Canada (7’45″39)

5.04: all’ultimo cambio Australia, Usa e Canada, In vasca Ledecky

5.03: ai 500 metri Austrralia, Usa, Cina

5.00: Svezia, Usa e Cina dopo la prima frazione

4.57: entrano in vasca le protagoniste della 4×200 stile libero donne: Usa, Australia, Cina, Russia, Canada, Ungheria, Giappone, Svezia

4.40: questi i finalisti dei 200 misti uomini: Phelps, Lochte, Pereira, Hagino, Wallace, WangFujimori, Heintz

4.39: Phelpsvince con 1’55″78 la seconda semifinale davanti a Lochte e Pereira

4.38: Pereira, Phelps, Lochte ai 100

4.33: adesso la sfida! Phelps contro Lochte

4.30: Hagino si aggiudica la prima semifinale dei 200 misti con 1’57″38, davanti a Wang e Heintz

4.27: al via la prima semifinale dei 200 misti

4.23: queste le finaliste dei 200 rana: McKeown, Kaneto, Renshaw, Shi, Pedersen, Efimova, Tutton e Smith

4.22: continuano le sorprese a Rio: McKeown vince la seconda batteria dei 200 rana in 2’21″69, davanti a Renshaw e Shi, solo quarta Pedersen

4.18: al via la seconda batteria dei 200 rana

4.13: Kaneto vince la prima semifinale dei 200 rana con 2’22″11, davanti a Efimova e Tutton

4.11: partita la prima semifinale dei 200 rana donne

4.09: Scott, Condorelli ma sorprattutto l’atteso McEvoy fuori dal podio nei 100 stile libero, una delle gare sorprendenti di Rio

4.06: incredibile gara dei 100!!! Vince l’australiano Chalmers con 47″58, argento a sorpresissima per il belga Timmers (47″8), terzo Adrian (47″85)

4.01: entrano in vasca i protagonnisti dei 100 stile libero uomini: Adrian, Chalmers, McEvoy, Condorelli, Dressel, Timmers, Scott e Chierighini

3.58: oro a Mireia Belmonte Garcia!!! 2’04″85. La spagnola vince il suo primo oro olimpico davanti a Groves (2’04″88) e Hoshi (2’05″20)

3.57: ai 100 Groves, Belmonte Zhou

3.55: tutto pronto per la finale dei 200 farfalla donne

3.50: dopo la premiazione dei 200 rana, stanno per arrivare le protagoniste della finale dei 200 farfalla: Groves, Belmonte, Zhou, Hoshi, Zhang, Flickinger, Throssel, Adams

3.40: questi i finalisti dei 200 dorso uomini: Rylov, Larkin, Pebley, Murphy, Xu, Li, Irie, Diener

3.38: il russo Rylov vince la seconda batteria dei 200 dorso con 1’54″45, secondo Lrkin, terzo Pebley.

3.35: a bordo vasca i protagonisti della seconda semifinale dei 200 dorso

3.29: Murphy vince la prima semifinale dei 200 dorso con 1’55″15 davanti a Xu e Irie

3.27: al via la prima semifnale dei 200 dorso uomini

3.23: queste le finaliste dei 100 sl donne: Cate Campbell, Oleksiak, Manuel, Sjostroem, B. Campbell, Ottesen, Kromowidjojo, Weitzeil

3.20: Cate Campbell fa segnare ancora il record olimpico con 52″71 e vince la seconda semifinale dei 100 sl donne

3.14: prima batteria dei 100 sl femminile. Tocca prima l’americana Manuel (53”11) davanti all’australiana Bronte Campbell (53”29). Solo quarta l’olimpionica Kromowidjojo (53”42)

03:06: incredibile nei 200 rana uomini: successo del kazako Balandin che da corsia laterale si è laureato campione olimpico, venendo fuori negli ultimi 50 metri, chiudendo in 2’07″46 in una finale di straordinario livello. Alle spalle di Balandin troviamo Prenot e Chupkov mentre i due giapponesi, favoriti della vigilia, non vanno a podio.

03.00: iniziano le finali! Subito i 200 rana maschili, gara per le medaglie.

19.51: queste le staffette finaliste: Usa, Australia, Cina, Russia, Canada, Ungheria, Giappone, Svezia

19.50: Usa vincono la seconda batteria con 7’47″77 davanti a Cina e Ungheria

19.42: inspiegabile ma soprattutto inaccettabile la prestazione delle azzurre ma Pellegrini ai microfoni Rai comunica che proseguirà la sua carriera

19.37: l’Australia vince la prima batteria con 7’49″29, seconda Russia e poi Canada. La Pellegrini recupera due posizioni, chiude sesta in 7’57″24. Pellegrini a 1’56″48

19.35: ai 600 metri Australia, Giappone e Canada. Italia desolatamente ultima. Pellegrini per la dignità

19.34: Australia, Canada e Giappone. Italia lontanissima con De Memme che fa segnare 2’00″54: disastro

19.33: al 300 metri Italia staccatissima. Serve un miracolo per rientrare

19.31: ai 200 metri Australia, Giappone, Russia. Mizzau malissimo a 1’59″74 staccatissima

19.30: Italia in vasca per la primna semifinale della 4×200 stile libero donne con Mizzau

19.28: questi i semifinalisti dei 200 misti: Lochte, Heintz, Phelps, Rodrigues, Pereira, HaginoFujimori, Wang, Vazaios, Sjodin, Wallace, Santos, Desplache, Solaeche, Gomez, Lloyd, Ashby

19.26: Phelps in rimonta vince l’ultima batteria con 1’58″41 davanti a Pereira e Fujimori

19.20: Hagino con 1’58″79 vince la terza batteria davanti a Wang e Vazaios

19.15: Lochte vince la seconda batteria dei 200 misti con 1’57″38, davanti a Heintz

19.12: Stacchiotti vince la prima batteria dei 200 misti con 2’00″21

19.07: iniziano le semifinali dei 200 misti uomini

19.05: queste le semifinaliste dei 200 rana donne: Pedersen, Kaneto, McKeown, Tutton, Renshaw, Smith, Gunes, Efimova, Shi, Luthersdottir, Vall Montero, Hannis, Watanabe, Laukkanen, King, Andreeva

19.04: la canadese Smith vince la quarta batteria dei 200 rana con 2’23″69, davanti a Gunes ed Efimova, terza in 2’23″90

19.03: Kaneto vince la terza batteria dei 200 rana con 2’22″93

18.56: piove sul bagnato in casa Italia. Federico Turrini non parte per le batterie dei 200 misti: problemi gastroenterinali

18.54: Pedersen vince la seconda batteria con 2’22″72 davanti a Renshaw (2’23″37), Vall Montero. Solo quarta la campionessa del mondo Watanabe

18.49: l’argentina Sebastian vince la prima batteria dei 200 rana donne co 2’27″98

18.45: stanno per iniziare le batterie dei 200 rana donne. Nessuna azzurra al via

18.42: questi i qualificati per le semifinali dei 200 dorso: Rylov, Xu, Larkin, Murphy, Pebley, Glania, Shabasov, Irie, Diener, Beaver, Li, De Deus, Kaneko, Gonzalez de Oliveira, Main, Toumarkin.

18.40: Larkin con 1’56″01 vince l’ultima batteria davanti a Shabasov e Irie

18.37: Murphy vince la terza batteria con 1’56″29 davanti a Pebley e Li

18.33: il russo Rylov con 1’55″02 vince la seconda batteria dei 200 dorso davanti a Xu e Glania

18.27: Robert Glinta vince la seconda batteria dei 200 dorso con 1’57″91

18.20: queste le semifinaliste dei 100 stile libero donne: Cate Campbell, Sjostroem, Manuel, Kromowidjojo, Oleksiak, Ottesen, Weitzeil, Van Landeghem, Bonnet, Blume, Zhu, Herasimenia, Medeiros, Shen. Spareggio tutto giapponese per il sediciesimo posto tra Ikee e Uchida

18.19: Sjostroem domina l’ultima batteria con 53″37, davanti a Weitzeil e Bronte Campbell

18.16: Cate Campbell domina la sesta batteria con un 52″78 che è record olimpico! Kromowidjojo è seconda a mezzo secondo, poi Oleksiak e Ottesen

18.13: Manuel vince la penultima batteria con uno splendido 53″32, davanti a Herasimenia

18.09: la russa Popova (54″60) vince la terza batteria, mentre Ferraioli è quinta: 55″20, ci risiamo. Azzurri poco brillanti, lontani dai loro migliori crono.

18.05: la norvegese Bjornsen vince la seconda batteria dei 100 sl con 55″35, tocca a Ferraioli.

18.02: la uruguaiana Remersaro vince la prima batteria dei 100 sl donne con 57″85

17.57: si parte con le sei batterie dei 100 stile libero che non vedranno al via Federica Pellegrini. Ci sarà Erika Ferraioli nella terza

17.54: buona giornata agli appassionati di nuoto. Quinta giornata di gare all’Aquatic Center di Rio. Non restano tante carte all’Italia del nuoto per cambiare l’inerzia. Una di questa sarebbe dovuta essere la 4×200 donne, argento mondiale, ma tutto è diventato difficile, anche centrare la finale. Le ragazze ci proveranno questa sera

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

 

Foto da: pagina Facebook Australian Dolphin Teams

Lascia un commento

Top