LIVE – Basket, Olimpiadi Rio 2016. I quarti di finale in DIRETTA: le semifinali saranno Spagna-Usa e Serbia-Australia

basket-pau-gasol-spagna-Credit-Photo-Fiba-Basketball-Twitter.jpg

Il torneo di basket maschile alle Olimpiadi di Rio 2016 entra nel vivo con la fase ad eliminazione diretta. Iniziano oggi i quarti di finale e saranno quattro partite di grandissimo livello. Si comincia alle 16.00 con la sfida tra Australia e Lituania, per entrambe un’occasione irripetibile; poi alle 19.30 il match più atteso tra Spagna e Francia. Alle 23.45 tornano in campo gli Stati Uniti che affrontano l’Argentina (può essere l’ultima della “vecchia” generazione) e nella notte italiana (03.15) l’infuocato derby balcanico tra Croazia e Serbia.

Seguite con noi la diretta di tutte le partite!

Clicca F5 o refresh sul tuo dispositivo mobile/tablet per aggiornare la pagina

VI RINGRAZIAMO PER AVERCI SEGUITO, BUON PROSEGUIMENTO DI 18 AGOSTO DA PARTE DI OA SPORT!

Le semifinali del torneo maschile di Rio 2016 saranno dunque Spagna-Usa e Serbia-Australia.

FINALE! 83-86. Serbia in semifinale contro l’Australia.

82-86, Croazia in lunetta, ma stavolta è finita perché mancano solo due secondi.

80-84, Croazia in lunetta. Limite di falli raggiunto anche da Milos Teodosic.

79-82 Serbia. Lotteria dei falli tattici (due serbi e un croato già fuori per cinque falli) con inevitabili tiri liberi. Mancano 13.6 secondi. A chi tremerà di più la mano?

75-79 Serbia con 27 secondi e due decimi da giocare. Time out Croazia.

75-78 Serbia a 2′ dal termine. Sarà finale-thriller!

71-74. La Croazia s’è svegliata! Derby balcanico bollente adesso, anche se molto corretto, finora…

64-72. Prova la rimonta la Croazia! Ora è una partita stupenda, molto più “sciolta” rispetto a quella vista nei primi due periodi. Bojan Bogdanovic (27pti) canta e porta la croce. Dall’altra parte, spento al tiro il faro Teodosic.

04.37: FINE TERZO QUARTO (52-66). Incredibile +14 Serbia! Letale la terza frazione di match (14-34).

46-58. Mostruoso parziale di 8-26 in favore sei serbi! Bogdan Bogdanovic non vuole essere da meno rispetto al suo omonimo croato.

44-51 a 4′ dalla terza sirena

40-41. Controsorpasso serbo. I ragazzi di Djordjevic piazzano un 9-2 di parziale in apertura di terzo quarto e si riportano in vantaggio.

38-32 Croazia all’intervallo lungo. Bogdanovic e Macvan i migliori realizzatori. FINE SECONDO QUARTO

36-32. Sorpasso Croazia. Bojan Bogdanovic trascinatore indiscusso: 16 punti!

25-26 a metà secondo quarto. Punteggio basso.

19-20 Serbia. Ma la chiusura di primo quarto è per Bojan Bogdanovic: bomba da tre sganciata in faccia a Raduljica (mica uno qualsiasi) e riavvicinamento importante per i croati. FINE PRIMO QUARTO

11 Croazia – 13 Serbia, a tre minuti dalla prima sirena.

8-8 a metà primo quarto.

03.15: iniziata Croazia-Serbia. Ci si aspetta una partita molto equilibrata, tesa, fisica, ma con enormi contenuti tecnici sul parquet. I quintetti di partenza: Simon, Saric, Ukic, Bilan, Bogdanovic (Croazia); Teodosic, Markovic, Kalinic, Raduljica, Macvan (Serbia). In palio la semifinale contro l’Australia.

APPUNTAMENTO ALLE ORE 3.15 CON IL SUPER-DERBY BALCANICO TRA SERBIA E CROAZIA, ULTIMO QUARTO IN PROGRAMMA. DAVVERO IMPERDIBILE, PER TANTI MOTIVI…

01.22: finisce 105-78 tra Team Usa e Argentina. Statunitensi dominanti, ma ciò che tocca di più in questo momento sono le lacrime di Manu Ginobili e il tifo assordante del suo popolo… FINALE DI PARTITA

01.18: esce dal campo, sommerso dall’ovazione di tutto il palazzetto, il giocatore argentino più forte di tutti i tempi. Manu Ginobili, al suo addio alla Camiseta Albiceleste.

96-72. Aggiornamento “per dovere di cronaca”, a tre minuti dal termine di Usa-Argentina. Americani in semifinale contro la Spagna: ci sarà partita…?

93-65. Non c’è più partita ormai da un bel po’, ma i cori del pubblico argentino, consapevole che siamo ai saluti di una generazione fantastica, vincente, probabilmente irripetibile, sono uno spettacolo nello spettacolo. Anche Team Usa sta tirando leggermente i remi in barca, c’è grande rispetto per Ginobili, Scola, Nocioni, Delfino e compagnia.

87-61 alla FINE DEL TERZO QUARTO. Dispiace un po’ dirlo, ma la Generación Dorada dell’Argentina saluta qui.

83-58 a cento secondi dalla terza sirena. Durant (27 punti) devastante, Ginobili (13pti) e Nocioni (12) possono solo mettercela tutta. Ma stasera non basta, né basterà…

74-55 a metà terzo quarto.

67-47 dopo due minuti di terzo quarto.

00.43: si ricomincia.

56-40. E’ questo l’eloquente risultato a metà partita fra Usa e Argentina. E’ durata una manciata di minuti la Resistencia Argentina… Durant (18pti e +22 di valutazione!), George e Cousins (9) sugli scudi; dall’altra parte il solo Campazzo pare ispirato stanotte (13pti e +14 di valutazione). FINE SECONDO QUARTO

56-36 ad un minuto dall’intervallo lungo.

47-27. A metà secondo quarto, il massimo vantaggio Stati Uniti. Parziale monstre di 22 a 6 per i Fenomeni. Durant (16pti) e Campazzo (11), i migliori realizzatori.

36-27. Contro-mini-break Argentina (0-6).

00.09: ripartenza da incubo per l’Argentina…11-0 di parziale e forbice che già si sta allargando: 36-21 Usa.

25-21 Team Usa. FINE PRIMO QUARTO

23-21. Primo vantaggio Usa, firmato Durant (13pti!). Da chi altro sennò?! Un minuto alla prima sirena.

16-19. Break 7-0 del Team Usa. Durant già a quota 10 sul tabellino, Campazzo il più “caldo” tra i sudamericani (8pti).

9-19. La partita è stupenda, un vero piacere per occhi e cuori a spicchi.

7-14 a metà primo quarto. Gli argentini non hanno paura…

7-12 Argentina. Finora è Durant (7) contro l’Albiceleste.

5-8 Argentina dopo 3′. E’ già una bellissima partita: non v’erano dubbi…

23.46: i quintetti di partenza. Durant, Jordan, Irving, Thompson, Anthony. Dall’altra parte: Scola, Ginobili, Campazzo, Nocioni, Garino.

23.41: tutto pronto tra USA  e ARGENTINA! Inni nazionali.

21.07: finisce il secondo quarto di finale. La Spagna domina la Francia 92-67. Non c’è mai stata partita con le Furie Rosse che ora attendono la vincente della sfida tra USA e Argentina in programma alle 23.30. OA Sport, ovviamente, sarà presente con la sua DIRETTA LIVE TESTUALE. Seguiteci!

92-67 invece non erano gli ultimi canestri. 2/2 dalla lunetta di Gobert

92-65 Hernangomez probabilmente segna l’ultimo canestro della partita

90-65 cinque punti di fila di Nando De Colo

90-60 bomba del +30 per Alex Abrines

87-60 liberi di Llull

85-60 subito Hernangomez a riportare il passivo sul -25

81-60 la Spagna si è rilassata ed ora la Francia si avvicina con Parker e De Colo

81-55 mini parziale di 4-0 firmato da De Colo e Lauvergne

81-51 Navarro vola via in contropiede per il +30

79-51 rompe il ferro e chiude il gioco da tre punti un ottimo Willy Hernangomez

77-49 aumenta sempre di più il divario con i liberi di Hernangomez

75-49 eccolo il solito canestro con la lacrima di Navarro

73-49 ancora Sergio Rodriguez. Dominio assoluto della Spagna

71-49 si apre il quarto con il canestro di Hernangomez

20.47: la partita ormai ha preso il controllo definitivo della Spagna, che sta dominando contro la Francia. +20 (69-49) per la squadra di Scariolo, trascinata da un meraviglioso Nikola Mirotic

69-49 segnano ancora gli stessi due e si chiude il terzo quarto

67-47 Rodriguez e poi Lauvergne. Sempre +20 per la Spagna

64-45 gioco da tre punti per Gelabale. La Francia deve reagire al più presto se vuole riaprire questa partita

64-42 Reyes con un altro 3/3 ai liberi. +21

61-42 schiacciata devastante di Pau Gasol. È un monologo spagnolo

59-42 perfetto anche Reyes ai liberi

57-42 2/2 dalla lunetta per Gelabale

57-40 entra e perfora la difesa francese Sergio Rodriguez

55-40 bomba di Tillie e piccola reazione francese

55-37 Llull risponde subito a Parker. La Spagna sta dominando

53-35 battezzato ma in maniera sbagliata Rubio. Tripla per lui

50-35 appoggio al vetro per Gobert

50-33 Mirotiiiiiic. Un’altra magia. Sono 23 i punti per lui.

48-33 tripla di Diaw

48-30 semplicemente Nikola Mirotic. Prima un piazzato da due e poi la bomba. Sta dominando il giocatore dei Bulls

20.10: la Spagna scava il solco nel secondo quarto. 43-30 per la squadra di Scariolo, trascinata da uno strepitoso Nikola Mirotic (16 punti). La Francia non è ancora riuscita a trovare le giuste misure in difesa e anche in attacco sta faticando molto

43-30 arresto e tiro perfetto dalla lunetta di Llull

41-30 nella Francia in questo momento solo Heurtel sembra crederci

41-28 eccolo Pau Gasol. Schiacciata e +13

39-28 Mirotic!!! Semplicemente incontenibile. Altra bomba per lui

36-28 segna subisce il fallo e mette anche il tiro libero Gobert

36-25 tripla di Sergio Llull a suggellare una splendida azione

33-25 tripla di Heurtel che sblocca la Francia

33-22 non segnava da un po’ Mirotic. Ecco la bomba del +11

30-22 fiammata di Rubio con il gioco da tre punti

27-22 ancora Parker. Questa volta con la bomba del -5

27-19 si sblocca la Francia con due liberi di Parker

27-17 ed ecco il +10 firmato in penetrazione da Reyes

25-17 segna solo Hernangomez. Schiacciata devastante sull’assist al bacio di Rodriguez

23-16 ancora il centro di riserva di Scariolo a dominare sotto i tabelloni. Prova un nuovo allungo la Spagna

21-16 si apre il quarto con il gancio di Hernangomez

19.48: Spagna avanti dunque dopo il primo quarto (19-16). Buon inizio spagnolo soprattutto con Mirotic, poi la Francia reagisce grazie alle giocate di Nando De Colo

19-16 praticamente sulla sirena ci pensa Hernangomez con l’appoggio al vetro

17-16 ancora De Colo con il 2/2 dalla lunetta. Bella reazione francese

17-14 arresto e tiro di immensa classe per Nando De Colo

17-12 buon impatto offensivo per Diaw in questo primo quarto, ma l’assist di Heurtel è qualcosa di magico

17-10 è un ottimo Nikola Mirotic. Ora anche con il piazzato

15-10 ottima circolazione di palla della Francia e appoggio al ferro di Lauvergne

15-8 ancora da tre punti Nikola Mirotic. Prova un primo allungo la Spagna

12-8 si inventa completamente da solo la tripla Rudy Fernandez

9-8 altra tripla spagnola, questa volta di Mirotic. Si corre tantissimo in questa partita

6-8 Batum mette in ritmo Diaw e l’ala ex Spurs non sbaglia

5-6 Parker sta bene e dimostra di aver recuperato dal problema fisico che lo ha tenuto fuori dalla sfida con gli Stati Uniti

5-4 bomba di Rudy Fernandez e sorpasso della Spagna

2-4 primo canestro anche per la Spagna. Ci pensa Mirotic

0-4 subito si sblocca Tony Parker

0-2 il primo canestro della partita è di Nando De Colo

19.30: questi i quintetti iniziali

Spagna: Rubio, Llull, Fernandez, Mirotic, Gasol
Francia: De Colo, Parker, Batum, Diaw, Gobert

19.25: è il momento degli inni nazionali

19.05: sulla carta è il quarto di finale più affascinante perchè si sfidano le due squadre considerate alla vigilia le principali rivali degli Stati Uniti. Qualche passo falso di troppo nella fase a gironi ha portato questa sfida in questa parte del torneo e in una zona di tabellone terribile, perchè in semifinale ci saranno con ogni probabilità gli americani. Pau Gasol contro Tony Parker, le due principali stelle e leader delle rispettive squadre. Lo scorso anno agli Europei il centro spagnolo fu protagonista di una prestazione stellare e i transalpini non hanno dimenricato quella sconfitta davanti al proprio pubblico e hanno sete di vendetta.

19.00: ormai ci siamo. Fra mezz’ora l’inizio di Spagna Francia

17.41: l‘Australia è la prima semifinalista. 90-64 per i Boomers. Davvero tutto facile per Mills (top scorer con 24 punti) e compagni che già all’intervallo avevano chiuso i conti. Lituania irriconoscibile e mai in partita.
Alle 19.30 in campo Spagna e Francia per il secondo quarto di finale di giornata

90-64  Kariniauskas firma un mini parziale di 6-0. La Lituania prova a restare sotto il -30

90-58 Ingles per il +32. Un vero e proprio massacro quello subito dai lituani

88-58 Motum dalla lunetta firma addirittura il +30

86-58 c’è gloria anche per Motum che appoggia agevolmente al ferro

84-58 trova un canestro facile Seibutis.

84-56: taglio perfetto di Ingles. Ormai ultimi minuti di pura accademia per i Boomers

82-54 mancava da un po’ Patty Mills. Ennesima tripla

79-54: Andersen con il tiro in allontanamento

77-54 prima Kuzminska e poi la bomba di Juskevicius, ma ormai è troppo tardi per la Lituania

77-49 stanno dominando i centri australiani. Ora segna Bogut

75-49 l’Australia, però vola in contropiede e Broekhoff segna facilmente in solitaria

73-49 timida reazione della Lituania firmata da Kalnietis e Seibutis

73-45 tutto facile sotto canestro per Baynes

70-45 si apre il quarto con il canestro di Seibutis.

17.19: l’Australia è in totale controllo ad un quarto dal termine. Davvero tutto facile per gli Aussie che possono già tirare il fiato in vista della semifinale. Lituania irriconoscibile.

70-43 è uno spettacolo questa Australia. Schiacciata per Baynes a suggellare un’azione perfetta

68-43 uguale al canestro di prima. Adesso è Baynes ad appoggiare al vetro. +25

66-43 questa forse è l’immagine della resa lituana. Mills sbaglia ma a rimbalzo c’è solo Andersen. Tutto facilissimo per i Boomers

64-43 Broekhoff con il 2/2 firma addirittura il +21 australiano

62-43 è tornato Patty Mills. Esce dai blocchi in maniera perfetta e retina bruciata. Ancora +19

59-43 segna solo Mantas Kalnietis per la Lituania.

59-41 niente da fare per i lituani. Prima Ingles e poi Baynes. L’Australia sta dominando

55-41 Mantas Kalnietis prova a dare un po’ di ossigeno alla Lituania

Intanto bruttissima notizia per i lituani. Quarto fallo di Jonas Maciulis

55-38 pronta risposta di Baynes che con un gioco da tre punti ributta indietro la Lituania

52-38 Maciulis!!! Tripla dell’ex Milano e Lituania a -14

52-35 risponde subito Seibutis a Mills. Almeno in attacco sembra esserci ora la Lituania

50-33 finalmente Maciulis! Tripla importante per uno dei leader lituani

50-30 si ricomincia con la facile entrata di Ingles. Brutto segnale per la Lituania

16.45 non sembra esserci partita. Si va all’intervallo con l’Australia avanti 48-30 trascinata dai 31 punti della coppia Mills/Dellavedova. Difesa lituana disastrosa e con i piccoli lituani (tranne in alcuni tratti Kalnietis) in grande crisi

48-30 una timida reazione firmata da Mantas Kalnietis

48-26: vola al ferro Baynes. Difesa lituana imbarazzante

46-24 sciagurata palla persa da Grigonis ed Ingles ringrazia

44-24 Ingles glaciale dalla lunetta. Non sembra esserci partita

42-24 sfrutta subito l’occasione Dellavedova. Prima il libero e poi il sottomano. +18 per gli Aussie

Lituania nervosa e la conseguena è il fallo tecnico per Maciulis. Terzo fallo per lui

39-24 Kuzminska lotta sotto canestri e trova il tap in vincente. Piccolo segnale di reazione per i lituani

39-22 Broekhoff brucia ancora la retina dai tre punti. Un dominio quello dell’Australia

36-20 volaaaaa Bogut. Alley Oop perfetto con la bimane di Bogut per il +16

34-20 torna a segnare la Lituania ma con un solo libero di Valanciunas

Intanto qualche problema fisico per Dellavedova, fermo in panchina sotto le cure dei fisioterapisti. Un’Australia finora splendida.

34-19 Altra bomba altro canestro. Mills non si ferma più. 16 punti per lui e +15 per l’Australia

31-19 Dellavedova!!!! Ancora una tripla! Incredibile momento per il campione NBA con Cleveland

28-19 la Lituania ora si affida a Kalnietis, che sembra l’unico capace di attaccare il ferro ora

28-17 ancora Patty Mills. Incontenibile il play australiano

16.22: si chiude il primo quarto con la fantastica tripla di Dellavedova. 26-17 per l’Australia con i Boomers partita fortissimo in questa prima frazione. Scatenati dall’arco l’ex Cleveland (9 punti con 3/5 da tre) e Patty Mills (11)

26-17 Dellavedova sulla sirena! Una magia del play australiano

23-15 Dellavedova sbaglia ma ci pensa Baynes con la schiacciata a rimediare

21-15 finalmente per la Lituania si sblocca Mantas Kalnietis. Grande penetrazione del play di Milano

21-13 2/3 dalla lunetta per Andersen

19-13 Kuzminskas con il jumper firma il -6

18-11 Kavaliauskas prova a tenere a contatto la Lituania

18-9 scatenato Mills. Sfiora il gioco da tre punti. Comunque 2/2 per lui dalla lunetta

16-9 ancora Mills. Altra tripla del giocatore dei San Antonio Spurs

13-9 tripla provvidenziale di Jankunas

13-6 si è sbloccato Patty Mills che firma il primo allungo degli Aussie con cinque punti di fila

6-4 si sblocca la Lituania con i canestri di Seibutis e Jankunas

6-0 altra bomba di Dellavedova. Inizio super dei Boomers. Intanto secondo fallo consecutivo in attacco per Maciulis

3-0 comincia subito benissimo Dellavedova.

16.00: Ecco i quintetti iniziali

Australia: Dellavedova, Mills, Ingles, Baynes, Bogut
Lituania: Kalnietis, Maciulis, Seibutis, Jankunas, Valanciunas

15.57: adesso tocca a quelo australiano

15.55: ormai ci siamo. E’ il momento degli inni nazionali. Si comincia da quello lituano.

15.35: L’Australia è stata la grande sorpresa della fase a gironi, sconfiggendo nettamente Francia e Serbia e poi sfiorando l’impresa con gli Stati Uniti. La Lituania, invece, dopo le prime tre partite perfette è stata demolita dalla Spagna e poi ha perso anche con la Croazia. La spensieratezza e l’entusiasmo dei Boomers contro l’esperienza dei lituani, che già all’Europeo hanno dimostrato di saper giocare al meglio quando si arriva all’eliminazione diretta.

15.30 Manca mezz’ora all’inizio della sfida tra Australia e Lituania

14.30 Riepiloghiamo il programma dei quarti di finale

ore 16.00 Australia – Lituania
ore 19.30 Spagna – Francia
ore 23.45 Stati Uniti – Argentina
ore 03.15 Croazia -Serbia

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit Photo: Fiba Basketball Twitter (Fiba.com)

Lascia un commento

Top