LIVE – Atletica, Olimpiadi Rio 2016 in DIRETTA – Drouin oro nell’alto McLeon trionfa nei 110 hs! Folorunso e Pedroso out in semifinale

Atletica-Sandra-perkovic.jpg

Una nuova giornata di atletica leggera sta per iniziare ai Giochi Olimpici di Rio 2016: in questa sessione del mattino brasiliano verranno assegnati i titoli del salto triplo maschile e del lancio del disco femminile. In programma anche qualificazioni e batterie, in particolare quelle dei 200 metri maschili.

Il programma di oggiGli azzurri in gara oggi

CLICCA F5 O REFRESH PER AGGIORNARE LA PAGINA

3.54 si conclude qui la giornata di gare allo stadio Olimpico. Appuntamernto a domattina!

3.51: Oro per la Giamaica!!! Nei 110 hs oro a McLaoud, secondo posto per Ortega (Spagna) in 13″17, terzo per Bascou in 13″24

3.46: tra poco la finale dei 110 ostacoli. I protagonisti: Cabral, Allen, Martinot-Lagarde, McLeod, Bascou, Ortega, Trajkovic e Ash

3.33: Kipyegon per il Kenya vince l’oro nei 1500 con 4’08″92, davanti a Dibaba e Simpson

3.25: tutto pronto per la finale dei 1500 donne. Le protagonste: Seyaoum, Rawbury, Ennaoui, Dibaba, Hassan, Weightman, Bahta, Kipyegon, Simpson, Arafi, Sado, Muir.

3.20: Bowie vince la terza semifinale dei 200 con 22″13 davanti ad Ahye di Trinidad e Tobago. Le ripescate per i migliori tempi sono Asher-Smith (Gbr) e la statunitense Stevens

3.16: errore di Bondarenko a 2.40 che regala la vittoria al canadese Drouin. L’ucraino è terzo, Barshim secondo

3.11: Barshim sbaglia ed esce di gara ma sarà sul podio Bondarenko sbaglia due volte a 2.38 e si potrebbe tenere il tentativo per la misura superiore, Drouin aspetta

3.09: Ta Lou (Costa d’Avorio) vince la seconda batteria dei 200 donne con 22″ davanti a Lalova-Collio (Bulgaria)

3.05: Drouin!!! 2.38 al primo turno!!! Sbaglia Barshim

3.04: Palameika è la sesta atleta ad approdare nella finale del giavellotto con 63.03

3.03: c’è il podio del salto in alto! Bondarenko, Barshim e Drouin. Eliminati a 2.36 Grabarz, Protsenko e Kynard

3.01: Schippers vince la prima semifinale dei 200 in 21″96, davanti alla giamaicana Thompson

2.54: Barshim e Drouin superano al primo tentativo i 2.36

2.51: l’irlandese Barr vince la tera semifinale dei 400 hs con 48″39 davanti al kenyano Koech. Ripescati con i migliori tempi Copello e Magi

2.49: Kynard supera 2.33, eliminato Thomas. Sei in gara a 2.36, Bondarenko passa

2.47: nell’alto eliminati Ivanov e Ghazal che chiudono con 2.29

2.46: Mihambo e Spanovic si qualificano per la finale del lungo donne.

2.44: il giamaicano Whyte vince in 48″32 la seconda semifinale dei 400 ostacoli, davanti a Culson (Portorico)

2.40: Bondarenko e Protsenko superano 2.33, rivisto il salto di Grabarz. L’asticella era caduta qualche secondo dopo un salto millimetrico. Cinque sopra i 2.33

2.38: lo statunitense Clement vince la prima semiifnale dei 400 ostacoli con 48″26, davanti al kenyano Tumuti

2.37: al via le semifinali dei 400 ostacoli uomini

2.32: Bondarenko, Barshim e Drouin superano i 2.33 al primo tentativo. Eliminati Barry, Chondrokoukis e Castro a 2.25

2.31: la giamaicana Nugent e la inglese Doyle entrano in finale per il ripescaggio dei migliori tempi nei 400 hs donne.

2.30: la statunitense Muhammad vince la terza semifinale dei 400 hs in 53″89 davanti a Petersen (Norvegia).

2.22: la statunitense Spencer vince la seconda semifinale dei 400 hs in 54″87, seconda la giamaicana Russell (54″92), quinto posto per una buona Pedroso con 55″78 record stagionale

2.21: Kolak e Lyu raggiungono la finale del giavellotto donne rispettivamente con 64.30 e 63.28

2.20: Reese con 6.78 è la prima atleta a raggiungere la finale del salto in lungo donne

2.18 al momento otto atleti superano i 2.29: Barshim, Drouin, Ghazal, Ioannou, Thomas, Grabarz, Ivanov e Kynard

2.15: Hejnova (Repubblica Ceca) vince la prima semifinale dei 400 hs donne con 45″55, davanti a Tracey (Giamaica), Folorunso è settima con 56″37, prova deludente dell’atleta azzurra. Tra poco Pedroso nella seconda semifnale

2.13: al via le tre semifinali dei 400 ostacoli done. Nella prima Folorunso

2.08: iniziata la qualificazione del lungo femmiunile

2.05: tutti gli atleti della finale del salto in alto superano i 2.25 tranne Baba e Starc

1.57: vince il francese Bascou la terza semifinale dei 110 hs con 13″23 davanti a Trajkovic con 12″31. Ripescati Allen (Usa) e Cabral (Canada)

1.52: Barshim, Bondarenko, Drouin, Ghazal, Chondrokoukis e Barry superano i 2.25 al primo tentativo

1.48: McLeod con 13″15 vince la seconda semifinale davanti al francese Martinot-Lagarde (13″25)

1.47: la sudafricana Viljoen va in finale nel giavellotto con 63.54

1.46: tutti gli atleti dell’alto tranne Bondarenko (che passa) supera i 2.20

1.40: lo spagnolo Ortega vince una prima semifinale piena di pasticci in 13″32, davanti a Ash (13″36). Eliminato Carter

1.39: al via le tre semifinali dei 110 hs. I primi due in finale più i migliori due tempi

1.38: la bielorussa Khaladovich con 63.78 è la prima qualificata alla finale del giavellotto

1.35: questi i protagonisti dell’alto maschile: Starc, Bondarenko, Ivanov, Chondrokoukis, Ghazard, Kynard, Drouin, Grabarz, Barshim, Barry, Castro, Ioannou, Thomas, Baba e Protsenko

1.30: inizia la sessione notturna dell’atletica con le qualificazioni del giavellotto donne e la finale dell’alto uomini

18.01: appuntamento all’1.30 per la sessione serale con tante finali interessanti!

17.53: De Grasse vince l’ultima batteria dei 200 con 20″09 davanti a Mitchell-Blake (Gbr)

17.45: Usain Bolt con 20″28 vince la penultima batteria davanti al nigeriano Oduduru

17.41: Merritt (Usa) vince la terz’ultima batteria con 20″15 davanti a Lemaitre (Francia).

17.35: Brenes (Costarica) vince la settima batteria dei 200 con 20″21, davanti a Martina (Olanda) 20″29. Quarto l’azzurro Manenti in 20″51

17.30: il giamaicano Ashmeade vince la quinta batteria dei 200 con 20′”15, secondo posto per Gemili (Gbr)

17.22: si conclude il lancio del disco donne. Oro alla Croazia con perkovic, argento per Robert-Michon (Francia), bronzo a Cuba con Caballero

17.18: Galvan supera il turno!!! E’ secondo in 20″58 alle spalle di Gatlin che vince in 20″42 la quinta batteria

17.17: Con 66.73 Robert-Michon si migliora e consolida il seocndo posto

17.11: si spegne nel finale Desalu dopo una buona prima parte di gara. E’ sesto. Vince Herrera con 20″29, poi secondo Skyers con 20″44

17.08: nella terza batteria dei 200 vittoria di Yaqoob in 20″19 davanti al turco Guliyev. Ora Desalu

17.02: nel lancio del disco sempre in testa Perkovic davanti a Robert-Michon, al terzo posto sale la cubana Caballero con 65.34 che gli permette di sopravanzare la cinese Su

16.59: lo spagnolo Hortelano con 20″12 (personale e record nazionale di Spagna) vince la seconda batteria dei 200 davanti a Blake (Giamaica)

16.53: Edwards (Panama) vince la prima batteria dei 200 con 20″19 davanti al britannico Talbot. Nella quarta Desalu, nella quinta Galvan, nella settima Manenti

16.50:  Iniziano le batterie dei 200. Passano solo i primi due

16.48: Perkovic!!!!!! La croata, spalle al muro,  con 69.21 va in testa alla gara del disco

16.42: Rollins (Usa) 12″54, vince l’ultima batteria dei 100 hs davanti a Simmonds (Giamaica) e Gomis (Francia)

16.38: nel disco sempre Robert-Michon in testa. Secondo nullo per Perkovic che per entrare nella finale a otto deve metter la misura al prossimo lancio, l’australiana Samuels con 63.57 si inserisce al terzo posto

16.37: nell’asta Silva riesce a superare 4.55 al terzo tentativo e si salva

16.33: la portoricana Camacho vince la quinta batteria dei 100 hs con 12″70, davanti a Talay (Bielorussia) e Dutkiewicz (Germania)

16.28: la tedesca Roleder vince la quarta batteria dei 100 hs davanti a Porter (Gbr) e Wilson (Giamaica).

16.26: Roberto-Michon, Su, Muller, Feng, Caballero, Craft, Perkovic, Sendriute, Fischer, Samuels, Perez e Chen le protagoniste della finale del disco appena iniziata. In testa la francese Robert-Michon con 65.62 davanti a Su e Muller

16.25: terzo e ultimo errore per Malavisi che non sarà in finale nl salto con l’asta

16.24: clamorosa eliminazione di Fabiana Murer, la brasiliana che sbaglia 4.55 per tre volte

16.20: Ofili (Gbr) vince la terza batteria dei 100 hs con 12″75 davanti a Hildebrandt (Germania) e Hildebrand (Nor)

16.16: secondo errore a 4.55 per Malavisi

16.15: Ali (Usa) vinnce in 12″76 la seconda batteria dei 100 ostacoli, seconda George /Canada), terza Seymour (Bahamas)

16.06: iniziate le batterie dei 100 ostacoli. Nella prima vince Castlin (Usa) in 12″68, davanti a Zagre (Belgio) e Neziri (Finlandia). Fuori per ora la giamaicana Williams

16.05: errore di Malavisi a 4.55

16.03: si conclude il triplo!!! Doppietta statunitense con oro a Taylor con 17.86, secondo Claye (17.76), bronzo per la Cina con Dong

15.54: il ceco Holusa con 3’38″31 vince la terz abatteria dei 1500 davanti al kenyano Kwemoi, poi Iguider (Marocco) e Musagala (Uganda), Ingebrigtsen (Nor), Willis (nuova Zelanda)

15.53: Malavisi supera i 4-45 al terzo tentativo!!!!

15.49: Cao sale al quarto posto con 17.13 ma il podio è lontano

15.48: Malavisi sbaglia il secondo tentativo a 4.45

15.46: Makhloufi (Algeria) con 3’46″82 vince la seconda batteria dei 1500, alle sue spalle Mamnangoi (Kenya), Andrews (Usa), Brennan (Canada), Ingebrigtsen (Norvegia), Gebremedhin (Etiopia)

15.43: quarta rotazione di salti e ancora tutto invariato nel triplo

15.36: nella prima batteria dei 1500 vince il kenyano Kiprop in 3’38″97, davanti all’australiano Gregson, a Souleiman di Gibuti, O’Hare (Gbr), Centrowitz (Usa) e Elkaam (Marocco)

15.31: non cambia nulla in testa nel triplo dopo la terza rotazione di salti. In finale vanno Taylor, Claye, Dong, Murillo, Evora, Cao, Doris e Martinez

15.30: partita la prima batteria dei 1500 uomini

15.14: situazione invariata nelle prime posizioni del triplo quando ci si avvicina al terzo round di salti

15.12: Ayana (15’04″35) e Teferi (Etiopia) sono prima e seconda nella sxeconda semifinale dei 5000 donne, terzo posto con Cheruiyot (Kenya), Grovdal (Norvegia) e McColgan (Gbr) che si qualificano per la finale

15.11: Malavisi supera al primo tentativo anche i 4.30 nella qualificazione dell’asta

15.03: Stati Uniti padroni nel triplo: Claye con 17.76 (record personale) si ninserisce al secondo posto. Grande inizio della gara con misure di altissimo livello

14.59: Cristian Taylor va in testa al triplo con 17.86

14.57: nel triplo Dong pone già un’ipoteca sulla medaglia con 17.58, secondo posto per Evora (16.90), terzo Martinez

14.55: iniziata la finale del salto triplo maschile. I protagonisti: Martinez, Dong, Murillo, Evora, Hoffmann, Alvarez, Taylor, Doris, Cao, Claye, Xu, Compaorè

14.54: Malavisi supera 4.15 nella qualificazione dell’asta

14.48: la kenyana Obiri vince la prima semifinale dei 5000 donne con 15’19″38, secondo posto per la turca Can, terza kenyana Cherono, poi Houlihan (Usa) e Kuijken (Olanda). Passano le prime cinque e i cinque migliori tempi. Fra poco la seconda semifinale senza azzurre

14.30: inizia la sessione mattutina di martedì 16 agosto. Partita ora la prima semifinale dei 5000 metri. Tra poco il via alle qualificazioni dell’asta femminile coin ancora neglio occhi la leggendaria gara di ieri sera

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Tag

Lascia un commento

Top