Judo, Olimpiadi Rio 2016: Tchrikishvili favorito numero uno degli 81 kg, Marconcini si gioca le sue carte

Judo-Takanori-Nagase-Avtandil-Tchrikishvili-IJF.jpg

Nella giornata di oggi si svolgerà il torneo della categoria 81 kg maschile valido per le Olimpiadi di Rio 2016, con l’assegnazione delle relative medaglie.

Designato come portabandiera della Georgia nella cerimonia inaugurale, il venticinquenne Avtandili Tchirikishvili sarà il grande favorito della competizione a cinque cerchi della categoria 81 kg. Leader del ranking mondiale, il judoka della repubblica caucasica è quello che ha mostrato maggior costanza negli ultimi anni, vincendo tre titoli di campione europeo e laureandosi campione iridato nel 2014. Attenzione, però, al giapponese Takanori Nagase, classe 1993, che nel 2015 è riuscito ad aggiudicarsi sia la medaglia d’oro mondiale che la vittoria del World Masters, imponendosi nei due tornei più importanti dell’anno. Sempre pronto a raggiungere il podio nelle occasioni che contano, il canadese Antoine Valois-Fortier cercherà quanto meno di eguagliare la medaglia di bronzo di Londra 2012.

Anche il pubblico brasiliano sarà particolarmente interessato a questa categoria, nella quale milita Victor Penalber. Assegnato alla settima posizione del seeding, il ventiseienne padrone di casa vanta quattro titoli continentali ed il bronzo iridato di Astana, e potrebbe incontrare Nagase ai quarti di finale. Da valutare la situazione del francese Loïc Pietri, grande rivale di Tchrikishvili negli anni passati, che a causa di un infortunio ha visto la sua posizione nel ranking scendere fino a perdere le teste di serie: si tratta comunque di un atleta che tra il 2013 ed il 2015 è sempre salito sul podio ad Europei e Mondiali, ma dovrà superare Valois-Fortier al secondo turno per poter ambire alle medaglie. Il bulgaro Ivaylo Ivanov, infine, è un judoka emergente che potrebbe raggiungere la definitiva consacrazione proprio in occasione dell’appuntamento più importante.

L’Italia sarà presente in questa categoria con il ventiseienne toscano Matteo Marconcini, che ha ottenuto la qualificazione grazie ad una quota continentale conquistata all’ultimo momento. Molto indietro nelle classifiche anche a causa di un infortunio che lo aveva condizionato lo scorso anno, Marconcini ha inscenato due podi al Grand Slam di Baku ed al Grand Prix di Almaty, staccando il biglietto per il Brasile. L’azzurro non sarà tra i favoriti per il podio, ma se riuscisse a sfoderare le prestazioni che gli hanno permesso di vincere le due medaglie citate potrebbe riservare qualche sorpresa a judoka sulla carta ben più quotati. Il suo primo avversario sarà il filippino di origine giapponese Kodo Nakano: il judoka asiatico è stato tra gli ultimi ad ottenere un invito per la rassegna a cinque cerchi, e sulla carta non dovrebbe rappresentare un grande problema per il portacolori italiano. Il toscano, dunque, dovrebbe in teoria avere la meglio per trovare il numero otto del seeding, il belga Joachim Bottieau, contro il quale non ci sono precedenti. Marconcini si trova nel quarto di finale del numero uno, il georgiano Avtandili Tchrikishvili, ma l’eventuale scontro tra i due sarebbe già sinonimo di una grande prestazione da parte dell’azzurro.

PARTECIPANTI E TESTE DI SERIE
81 KG (33 atleti)
1. Avtandili Tchrikishvili  (GEO)
2. Takanori Nagase  (JPN)
3. Antoine Valois-Fortier  (CAN)
4. Ivaylo Ivanov  (BUL)
5. Travis Stevens  (USA)
6. Khasan Khalmurzaev  (RUS)
7. Victor Penalber  (BRA)
8. Joachim Bottieau  (BEL)
Roman Moustopoulos  (GRE)
Sergiu Toma  (EAU)
Mohamed Abdelaal  (EGY)
Iván Felipe Silva Morales  (CUB)
Loïc Pietri  (FRA)
Uuganbaatar Otgonbaatar  (MGL)
László Csoknyai  (HUN)
Shakhzodbek Sabirov  (UZB)
Sven Maresch  (GER)
Nacif Elias  (LIB)
Robin Pacek  (SWE)
Lee Seung-soo  (KOR)
Frank de Wit  (NED)
Saeid Mollaei  (IRI)
Emmanuel Lucenti  (ARG)
Matteo Marconcini  (ITA)
Valeriu Duminică  (MDA)
Srđan Mrvaljević  (MNE)
Josateki Naulu  (FIJ)
Marlon Acácio  (MOZ)
Juan Diego Turcios  (ESA)
Paul Kibikai  (GAB)
Hussein Al-Aameri  (IRQ)
Kodo Nakano Filippine (PHI)

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top