Judo, Olimpiadi Rio 2016: Khalmurzaev regala il secondo oro alla Russia, Marconcini ai piedi del podio

Judo-Khasan-Khalmurzaev.jpg

La categoria 81 kg ha regalato la seconda medaglia d’oro alla nazionale russa di judo in occasione dei Giochi Olimpici di Rio 2016. Dopo il successo di Beslan Mudranov nella categoria 60 kg, la squadra allenata da Ezio Gamba ha infatti festeggiato il trionfo di Khasan Khalmurzaev, campione europeo in carica e testa di serie numero sei del torneo. Il ventiduenne ha sconfitto in finale lo statunitense Travis Stevens, vera sorpresa del torneo, battendolo per ippon in meno di tre minuti. Il judoka a stelle e strisce ha realizzato la sua più grande impresa in semifinale, dove ha costretto alla resa il numero uno del seeding, il georgiano Avtandili Tchrikishvili.

Il Giappone è salito sul podio con Takanori Nagase, che ha sconfitto per yuko il grande favorito della vigilia, il già citato georgiano Avtandili Tchrikishvili, che torna dunque a casa a mani vuote. Nell’altra finale per il bronzo, invece, è stato protagonista l’azzurro Matteo Marconcini, che si è guadagnato questa possibilità al termine di un cammino esemplare. Il judoka classe 1989 era opposto a Sergiu Toma, moldavo che da qualche anno rappresenta gli Emirati Arabi Uniti, che è riuscito ad imporsi per ippon dopo due minuti. Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca, ma nulla toglie al percorso di un judoka che negli ultimi mesi è stato autore di eccellenti prestazioni, compresa quella odierna.

L’azzurro aveva iniziato il suo percorso battendo agevolmente per ippon il filippino di origine giapponese Kodo Nakano. Poi aveva affrontato la testa di serie numero otto, il belga Joachim Bottieau, sconfitto grazie ad uno shido, mentre agli ottavi di finale ha dovuto fare ricorso al golden score per superare l’ostico moldavo Valeriu Duminica, bravo a pareggiare negli ultimi secondi il waza-ari di Marconcini, ma poi schienato dal toscano. Ai quarti di finale, l’azzurro ha incontrato proprio Tchrikishvili, vincitore con uno yuko ed un waza-ari, mentre ai ripescaggi Marconcini era riuscito a battere per ippon il bulgaro Ivaylo Ivanov dopo un lunghissimo golden score.

-81 kg
1. KHALMURZAEV, Khasan (RUS)
2. STEVENS, Travis (USA)
3. NAGASE, Takanori (JPN)
3. TOMA, Sergiu (UAE)
5. MARCONCINI, Matteo (ITA)
5. TCHRIKISHVILI, Avtandili (GEO)
7. IVANOV, Ivaylo (BUL)
7. VALOIS-FORTIER, Antoine (CAN)

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top