Judo, Olimpiadi Rio 2016: Kelmendi favorita della 52 kg, Giuffrida da medaglia con un buon tabellone

Judo-Odette-Giuffrida-Andreea-Chitu.jpg

Nella giornata di oggi si svolgerà il torneo della categoria 52 kg femminile valido per le Olimpiadi di Rio 2016, con l’assegnazione delle relative medaglie.

Campionessa mondiale nel 2013 e nel 2014, la kosovara Majlinda Kelmendi sarà la grande favorita della competizione olimpica della categoria 52 kg. La venticinquenne è stata costretta a saltare quasi tutta la stagione 2015 per un infortunio, ma quest’anno sembra essere tornata ai livelli che le competono, come dimostra la conquista del titolo europeo nel mese di aprile. La sua principale avversaria sarà la giapponese Misato Nakamura, già medagliata di bronzo a Pechino 2008, che, approfittando proprio dell’assenza di Kelmendi, ha conquistato ad Astana la sua terza medaglia d’oro mondiale. Il ruolo di terza incomoda, nonostante il ruolo di testa di serie numero uno, spetterà alla rumena Andreea Chițu, vincitrice dei Giochi Europei di Baku 2015 e sempre competitiva quando ci sono in palio medaglie pesanti.

Tra le altre aspiranti al podio c’è anche la padrona di casa Érika Miranda, testa di serie numero quattro, che negli ultimi tre anni è sempre salita sul podio mondiale. Per quanto riguarda le possibili outsider, sarà da seguire il sorteggio della turkmena Gulbadam Babamuratova, atleta in netta ascesa che si è classificata quinta agli ultimi Mondiali. Difficile la missione per la francese Priscilla Gneto, unica superstite delle medagliate di Londra 2012, quando si classificò al terzo posto insieme all’azzurra Rosalba Forciniti, che probabilmente troverà Kelmendi già al secondo turno.

Parlando proprio dei colori azzurri, Odette Giuffrida rappresenterà un’importante di speranza di medaglia per l’Italia, sperando di proporsi come erede di Forciniti anche in sede olimpica. La ventunenne romana partirà come numero otto del seeding ed ha già dimostrato di poter competere con tutte le migliori interpreti della sua categoria ottenendo per due volte consecutive la medaglia di bronzo al World Masters, il torneo riservato alle migliori sedici del mondo. Quest’anno, poi, è arrivata anche la sua prima medaglia d’oro in un torneo di primo livello, il Grand Prix di Tbilisi. Grazie alla testa di serie, Odette Giuffrida potrà iniziare direttamente dagli ottavi di finale, ma troverà subito un’avversaria complicata tra la bielorussa Darya Srkypnik o – più probabilmente – la tedesca Mareen Kräh. Si tratta di due judoka che la romana conosce: contro la bielorussa il bilancio è di 1-1, mentre con la teutonica Giuffrida ha disputato ben cinque incontri, tutti nel 2015, con un bilancio di 2-3, anche se l’azzurra si è aggiudicata la sfida più importante in occasione del World Masters. Per quanto riguarda i quarti di finale, Odette sapeva già che sarebbe stata dalla parte della numero uno Chițu, fatto che però le permetterà di evitare, però, sia Kelmendi che Nakamura.

TESTE DI SERIE E PARTECIPANTI
52 KG (22 atlete)
1. Andreea Chițu  (ROU)
2. Majlinda Kelmendi  (KOS)
3. Misato Nakamura  (JPN)
4. Érika Miranda  (BRA)
5. Ma Yingnan  (CHN)
6. Natalia Kuziutina  (RUS)
7. Gili Cohen  (ISR)
8. Odette Giuffrida  (ITA)
Priscilla Gneto  (FRA)
Mareen Kräh  (GER)
Gulbadam Babamuratova  (TKM)
Joana Ramos  (POR)
Tsolomon Adiyasambuu  (MGL)
Hela Ayari  (TUN)
Evelyne Tschopp  (SUI)
Darya Skrypnik  (BLR)
Laura Gómez  (ESP)
Ecaterina Guica  (CAN)
Christianne Legentil  (MRI)
Antoinette Gasongo  (BDI)
Joud Fahmy Arabia Saudita (KSA)

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top