Golf, Olimpiadi Rio 2016: Fraser regala spettacolo e guida a -8, Manassero 11^

Manassero-Golf-2-Valerio-Origo.jpg

Si è concluso con un leader indiscusso il primo giro del torneo di golf alle Olimpiadi di Rio 2016: l’australiano Marcus Fraser ha staccato tutti i rivali diretti mettendo a referto 63 colpi, 8 sotto il par. 

Per lui ben 9 birdie che hanno indirizzato la prova nel migliore dei modi: quando siamo ad un quarto del totale del torneo ha 3 colpi di vantaggio sugli inseguitori. La seconda posizione è divisa a pari punti dal canadese Graham Delaet e dallo svedese Henrik Stenson, entrambi a -5 con una prova brillante e solida sul percorso brasiliano. Tanti uomini appaiati in quarta piazza a -4: Pieters, Bourdy, Cejka, Cabrera Bello e l’inglese Justin Rose, autore di una “hole in one” alla buca numero 3.

Tanti disastri tra i favoriti della vigilia: sopra il par gli statunitensi Bubba Watson (+2) e Rickie Fowler (+4). Per entrambi situazione che appare già compromessa o quantomeno in netta salita verso una possibile medaglia, ampiamente pronosticabile alla vigilia. Anche Danny Willet, britannico vincitore dell’Augusta Master nel 2016, non è riuscito a fare meglio del par.

Buona prova di Matteo Manassero, il migliore dei due italiani impegnati, in undicesima posizione. Manny, che ha trovato buone percentuali dal tee, ha chiuso a -2, penalizzato da due bogey che gli hanno impedito di essere più in alto in classifica. Comunque buona prestazione a soli tre colpi dalla zona medaglie. Più staccato Nino Bertasio, 34esimo a +1 sul par.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Valerio Origo

Lascia un commento

Top